Il grafico della settimana, 19-07-2017

19 luglio 2017davide mancino

Ghepardi e lumache: un confronto sulla giustizia civile italiana.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Il Dolce Stil Renzi, keynesiano offertista

19 luglio 2017Costantino De Blasi

Scegliere di commentare vicende politico-economiche, di questi tempi, è una jattura. A parte qualche raro momento di ilarità, comporta di dover spendere 9,99 euro per acquistare l'ultima fatica letteraria di Matteo Renzi alla ricerca di quelle due o tre affermazioni che diventeranno oggetto dell'imminente campagna elettorale. Cercando disperatamente fra le pagine tocca sorbirsi chilometri di storytelling e litri di inchiostro che raccontano, in varie declinazioni, quanto è stato bello e magnifico l'ex premier. Facendo uno sforzo si può dire che Renzi inventa un nuovo genere letterario - lo chiamerò il Dolce Stil Renzi - tutto incentrato sull'assunto secondo il quale "se tutti, ministri, Banca d'Italia, Commissione Europea, avessero avuto le mie qualità, l'Italia sarebbe il posto più bello del mondo in cui vivere e dalle fontane pubbliche non uscirebbe volgare acqua bensì scintillanti bollicine di prosecco millesimato". Una versione aggiornata e ristilizzata del "non mi hanno fatto governare" di berlusconiana memoria. Al nostro il plagio degli slogan viene decisamente bene.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Il grafico della settimana, 12-07-17

12 luglio 2017davide mancino

Politici in televisione: chi ha ottenuto più spazio nei TG della RAI?

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Vaiolo e vaccini

9 luglio 2017Paolo Piergentili

L’altra sera a cena si parlava di vaccini. Un eminente professore universitario (non di medicina), persona di ampia cultura, cosmopolita, attento alle cose del mondo, non aveva una chiara conoscenza della vicenda del vaiolo ed è rimasto sorpreso, direi scettico, quando gli ho detto che questa malattia non esiste più, ormai da anni. Anche gli altri presenti, molti dei quali (come me) ancora hanno le due bolle del vaccino sulla spalla, non avevano chiaro come quest’ultimo non sia più praticato da anni. Del vaiolo si sta perdendo memoria, ed è male, specie in questo periodo di follia anti vaccini.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana, 07-07-2017

8 luglio 2017Paolo Piergentili

Salari dei professori universitari, migranti e ancora migranti, le forniture di l'elio, global warming, cosa pensano i social del salvataggio delle banche, alta velocità ferroviaria, il Concerto con la C maiuscola

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Il grafico della settimana, 05-07-17

5 luglio 2017davide mancino

Le vittime del terrorismo nel mondo, per area geografica, dal 2000 al 2015.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Letture per il fine settimana, 30-06-2017

Il grafico della settimana, 28-06-17

28 giugno 2017davide mancino

Populisti in salsa nostrana II: il Movimento 5 Stelle e l'immigrazione.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

La notte dei giornalisti viventi

27 giugno 2017davide mancino

Questo non è un post in difesa del giornalismo – è un post in difesa del giornalismo.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »

Non solo (e non tanto) "ius soli"

26 giugno 2017Vitalba Azzollini

Le parole sono importanti, specie in un Paese “governato” – e non solo in senso figurato - da stati emozionali. I politici tendono ad alimentarli per procacciarsi consensi, i cittadini non chiedono altro che pretesti, più o meno fondati, per esibirne la più ampia gamma: tutto si tiene, come sempre. Così le parole, usate in maniera distorta per indirizzare il “sentimento” dell’elettorato, producono esiti surreali nel dibattito nazional-popolare. L’ultimo esempio è dato dalle parole con cui è stata identificata una legge attualmente in discussione: quella sul c.d. ius soli, che lo ius soli in senso proprio non lo prevede affatto.

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO »
PAGINE