Come Aiutare la Giustizia

13 ottobre 2008 axel bisignano
Una piccola proposta su come aiutare la giustizia italiana ad andare avanti. Ci vuol poco Questo è un appello apparso alcuni giorni fa su di una mailing list di magistrati. Qualcuno ha il pezzo mancante per mandare avanti (o indietro?) la giustizia italiana? Scusate la divagazione.   Il cancelliere che collabora con me redige i verbali di udienza utilizzando ancora le vecchie macchine da scrivere elettriche. Scarseggiano oramai i nastri ed ovviamente non si trovano nè al Ministero nè si vendono. Presumo che nei vari uffici giudiziari si possano trovare ancora residui. Un paio di anni addietro lanciai su altra ML stesso appello ma purtroppo i nastri che mi vennero inviati non corrispondevano.   Potete aiutarmi chiedendo anche nei vostri uffici giudiziari?   La macchina da scrivere è la OLIVETTI ITALIA ET2400.   Sulla scatola dei nastri utilizzabili vi è la scritta:   ET 200 series - ETV 2700/2900 cod 80670 H - P.N. 7891563 dim mt 430 x 9 mm   Vi ringrazio.

9 commenti (espandi tutti)

In alcuni uffici giudiziari vedo un mare di pc. Alcuni già abbandonati e non utilizzati. Nei mesi scorsi è stata aggiudicata una gara per 11.000 pc portatili da utilizzare nella PA. Mi sembra di aver visto che un'altra gara simile sia in corso. Se il magistrato provasse a convincere il suo cancelliere che potrebbe addirittura usare un pc ????  Perderebbe troppo tempo e renderebbe ulteriormente più lenta la macchina della giustizia?

immagino siano abbinati ad altrettante licenze win e office

immagino di sì, purtroppo. ma almeno sono pc. certo, poi nasce il problema della stampante, delle cartucce, della carta...

la gran parte sono pc vecchi. Al di lá di questo, quel collega, cui chiesi l´autorizzazione di pubblicare la sua mail, mi disse che gli serviva nell´aula di udienza, dove pc non ce ne sono. Il suo cancelliere pare sia molto apprezzato dagli avvocati perché non scrive a mano...

dimenticavo di aggiungere che l´amminstrazione, nella sua tipica disorganizzazione burocratica, passa spesso dei pc portatili ai magistrati, peraltro, senza verificare se ne abbiano veramente bisogno ed, ancor meno, se li utilizzino. Cosí capita che ci siano dei colleghi che hanno un pc in ufficio ed un portatile a casa ancora imballato da anni, e, nel contempo, casi di magistrati che, oltre a  non avere un computer, non hanno nemmeno un ufficio, dovendosi dividere la stanza con uno o piú colleghi...

Ho fatto controllare in magazzino. Due nastri mi sono rimasti. Posso spedirli dove volete, senza spese ma anche senza responsabilità che funzionino ancora.

La mia mail, per ricevere l'indirizzo, è "giuseppeferrari@operamail.com"

Buon lavori e auguri (mi sembra ne abbiate bisogno) 

grazie mille, gireró la tua offerta al collega.

Segnalo l'esito "italico" del processo Politkovskaya.

RR

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti