Come gli investitori giudicano l'Italia....

2 febbraio 2007 carlo maria pinardi
Come gli investitori istituzionali presenti in Italia giudicano la situazione italiana? Male, a giudicare dalla sintesi di un sondaggio...

Come gli investitori istituzionali presenti in Italia giudicano la situazione italiana? Male, a giudicare dalla sintesi di un sondaggio che abbiamo cominciato a fare sei mesi fa a margine degli incontri trimestrali che organizzo (wow) ormai da vent’anni con i numeri uno degli investitori istituzionali ed i CFOs di grandi aziende quotate.

L’idea è venuta al sottoscritto e a Renato Mannheimer, perché in realtà nessuno interpella costantemente questi soggetti. E la cosa interessante viene appunto esaminando le time series. Ma anche la fotografia è indicativa. In sintesi, citando Michele B.: “Dal punto di vista aggregato questo governo ha fatto molti piu' danni economici in sei mesi che quello di Berlusconi in cinque anni, non ci piove.....”

Il voto che gli investitori danno al Governo sembra confermare la sua visione (il voto al governo è di 3,6). Il punto è che anche l’opposizione si becca un bel 3,9. L’unico tra gli attori su cui si chiede un giudizio che ne esce veramente bene e’ Draghi, Napolitano recupera la sufficienza piena che viene sfiorata da D’Alema. Per il resto tutti insufficienti sino ad arrivare a Damiano che strappa la “palma” del peggiore a Prodi. In realtà i voti sono stati attribuiti prima del coraggioso piano di liberalizzazioni … Dubito però che la conoscenza di quest’ultimo avrebbe modificato di molto gli orientamenti degli investitori.

Anche l'ultima slide non e' particolarmente confortante sugli esiti dell'azione di Governo. Ma tant'é...

Interessante, no?

Dovendo dare un voto, su una scala da 1 a 10, a questi ATTORI ISTITUZIONALI sulla base di come hanno agito negli ultimi mesi, che voto darebbe a…?

 

Dovendo dare un voto, su una scala da 1 a 10, sulla base di come hanno agito negli ultimi mesi, che voto darebbe a…?

 

Secondo Lei, in che misura l’attuale GOVERNO SAPRÀ…

 

 

5 commenti (espandi tutti)

Molto interessante! Sai per caso se esistono sondaggi simili che confrontano l'Italia ad altri paesi europei (o anche extra-europei, se e' per quello)? Magari lo fate voi stessi...?

Bisognerebbe rendere il sondaggio stesso piu' sistematico e soprattutto mantenerlo attivo anche in futuro ad una frequenza fissa - la serie storica diventera' sempre piu' interessante.

e infatti lo rifaremo ogni tre mesi... Appuntamento ad aprile


Che Michele pensi che l'attuale governo ha fatto piu' danni all'economia del Paese del precedente, l'abbiamo capito. Che Alberto sia d'accordo, pure. Ma non si tratta ne' dell'opinione di NFA, ne' della maggioranza degli economisti, per quanto mi risulta. Il governo Berlusconi in materia economica ha fatto cagate a destra e a manca. E ricordiamoci che i peccati non sono solo di fatti e parole, ma anche di omissioni. Una lista molto parziale di interventi o mancanza di tali che hanno avuto effetti negativi sull'economia del Paese: depenalizzazione del falso in bilancio; incentivazione all'evazione fiscale; delegittimazione e contrasto dell'azione giudiziaria; spesa pubblica alle stelle; cartolarizzazione; creazione di Sviluppo Italia; stop totale al processo di privatizzazione; delegettimazione e indebolimento delle authority; nessun tentativo di liberalizzare l'accesso ai mercati; legge sul conflitto di interessi; esacerbazione del conflitto sociale, con conseguente aumento delle ore perse causa sciopero.

Per quanto riguarda direttamente il giudizio degli investitori sul sistema Italia: era forse meglio quando comandava quel pupazzo di Berlusconi? In secondo luogo: invece che alle surveys di opinione, che lasciano il tempo che trovano, perche' non guardiamo all'andamento di Foreign Direct Investment e Portfolio Investment?

In effetti il giudizio sull'operato dell'opposizione non è migliore. Il "sondaggio" e' partito a giugno quindi non vi sono indicazioni sul Governo precedente. Di certo pero' i giudizi positivi degli investitori istituzionali sono molto peggiorati con la "gaffe" del decreto sulla tassazione degli immobili del 4 di luglio e poi e si e' ulteriormente deteriorata con la Finanziaria... Non e' detto che non possa migliorare gia' a partire dal prossimo. Vedremo.

Sul fatto poi che gli FDI siano piu' indicativi, dissento perche' gli investimenti finanziari sono piu' mobili si ma forniscono piu' il polso di un atteggiamento che si modifica piu' rapidamente. E questo sondaggino senza pretese scientifiche e' comunque un indicatore puntuale del loro "sentiment"...

L'Uffa di Gian Luca mi sorprende, per varie ragioni. La principale e' che non credo egli davvero creda le politiche economiche di questo governo meno dannose, per il paese nel suo insieme, di quelle di Berlusconi.

Se Gian Luca e' interessato, il confronto fra i sette mesi del duo Prodi-TPS ed i cinque anni del trio Berlusconi-Tremonti-Siniscalco, per quanto attiene alla politica economica, puo' essere fatto. Non e' l'unico confronto possibile, nella stessa maniera in cui i dati su FDI o le opinioni degli investitori istituzionali non sono le uniche misure di successo o fallimento che valga la pena utilizzare. Son tutti indicatori utili, e non vedo perche' voler privilegiare gli uni sugli altri. Alla fin fine, gli investitori istituzionali muovono parecchi miliardi di investimenti, sia esteri che nazionali. O no?

Il calcolo di chi ha fatto meglio mi e' venuto lungo perche', come ogni buona provocazione, quella di Gian Luca m'ha fatto pensare.

Quindi l'ho messo come post. Quando me lo approvano - e se me lo approvano, perche' qua ci controlliamo dati e logica uno con l'altro neanche fossimo Econometrica - esce e potrete vedere la risposta. Per il momento, buon week end.

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti