A Conti Fatti / 8. Introduzione al funzionamento del mercato del lavoro

3 febbraio 2012 Massimo Famularo

La trasmissione a conti fatti inaugura un nuovo corso, più orientato alla formazione. 

Qui trovate il video della nuova puntata

L'ottava puntata della trasmissione A conti fatti inaugura un nuovo corso, che sarà maggiormente orientato alla formazione e vedrà, con frequenza ancora da stabilire, la partecipazione anche di altri redattori di Noisefromamerika.

Qui trovate il video della nuova puntata

Potete inoltre recuperare le puntate precedenti dalla home page della trasmissione.

9 commenti (espandi tutti)

Forse per diffondere meglio il verbo potrebbe essere utile aprire anche un canale dedicato su YouTube. Ricordo il "Passaparola" di Marco Travaglio che  partì con poche centinaia di visualizzazioni e dopo qualche anno arrivò a parecchie decine di migliaia di visualizzazioni a puntata. Su YouTube le persone si iscrivono al canale ed è facile farsi un seguito di ascoltatori abitudinari. Quando si collegano a YouTube gli iscritti trovano il video nuovo in prima pagina e quindi è più probabile che lo vedano. E poi sono facili da condividere nei social, non ci sono problemi di banda, ci può essere una discussione sotto il video, ricevono più traffico, si indicizzano bene nei motori di ricerca, etc.

Io ho un account youtube e di default mi da un canale.

Per creare un canale x Acontifatti devo registrare un altro account su youtube?

YES!

Renato Bernasconi 4/2/2012 - 14:33

Fino a un paio di mesi fa per ogni canale dovevi avere un account... non so se hanno apportato modifiche negli ultimi tempi. Anyway, essendo l'account YouTube in comune a quello di Google (e Gmail),  mi sembra comunque più saggio separare il tuo account personale Google/Youtube da quello di A Conti Fatti. 

Yes

Massimo Famularo 4/2/2012 - 16:14

Lo staff di oilproject si attiva a breve per fare il canale.

Grazie ancora per lo spunto

molto piacevole e interessante questo nuovo orientamento..

edoardo

Ottimo! Io sicuramente mi troverò più comodo a seguire la trasmissione su Youtube. :-) A mio avviso ci sono un altro paio di migliorie che, avendo tempo, si possono pensare di adottare per aumentare il potenziale dell'iniziativa:

1) ho visto che il video è caricato sul canale di oilproject... Lo trovo un po' penalizzante rispetto ad avere proprio un account "AContiFatti" oppure "nFA TV". In questo modo l'utente può scegliere di iscriversi a quel canale specifico, senza ricevere tutte le altre lezioni di oilproject a cui magari non è interessato. Per non penalizzare oilproject si potrebbe inserire il link al loro sito nella descrizione del video oppure inserire il logo di oilproject in sovraimpressione.

2) Manca un po' di marketing. Per esempio, nei video non c'è un richiamo all'azione. Non si dice mai "condividi su Facebook", "fai girare il video" oppure "iscriviti al canale". Sembra una banalità ma sul web spesso fa la differenza . Prova a dare un'occhiata ai canali YouTube che hanno fatto successo in USA e che hanno milioni di visualizzazioni, c'è sempre almeno un CHIARO richiamo all'azione. Lo stesso Marco Travaglio alla fine dei suoi video su Youtube invitava sempre a "passare parola".

Non è necessario che si dica esplicitamente (anche se ovviamente sarebbe più efficace), basterebbe inserire dei richiami all’azione in sovraimpressione all'inizio e alla fine del video. Un invito a iscriversi al canale e a condividere in lungo e in largo.

Avere una trasmissione didattica con buoni contenuti è un'ottima cosa, ma affinché sia incisiva occorre adottare qualche accortezza per farla arrivare al maggior numero di persone possibile.

con lo staff della trasmissione. Credo che per il momento l'orientamento sia di rimanere su Oil.

Eventuali aggironamenti verrano tempestivamente pubblicizzati.

Altro discorso è secondo me un canale YT per la NFA-TV che oltre alle puntate di A conti fatti dovrebbe contenere altri video in cui i redattori parlano oppure che loro ritengono interessanti. Secondo me sarebbe molto utile.

Sentiamo loro cosa ne pensano.

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti