Letture per il fine settimana, 10-02-2017

10 febbraio 2017 Paolo Piergentili

Questo week end vi proponiamo: insegnanti ed il loro difficile rapporto con i genitori, diseguaglianze inevitabili o meno in tempi di globalizzazione, sicurezza dei farmaci, grandi opere si vs grandi opere no non è solo in Italia, Mario Draghi e Cavour, futurologia dei trend globali.

Una riflessione sul rapporto - spesso problematico e certamente cambiato nel corso degli anni - fra genitori e insegnanti. Le telecamere negli asili, per sorvegliare gli insegnanti, vengono anche da qui. La questione dello status sociale dell'insegnante non sembra essere solo italiana

Le (apparentemente crescenti in occidente) diseguaglianze economiche sono davvero un prodotto inevitabile della globalizzazione e dello sviluppo tecnologico? Una disamina di cosa accade in alcuni paesi europei.

Trump dichiara che interverrà per diminuire "la burocrazia" nel processo di approvazione dei farmaci. Ma questo non aumenterà i rischi per i pazienti? I test di efficacia e di sicurezza, vanno fatti prima o dopo l'immissione nel mercato? Cosa se ne dice in USA, cosa se ne dice qui da noi, una vecchia proposta ed alcune piu' recenti con lo stesso orientamento. 

Il discorso di Mario Draghi alla Cerimonia di consegna del Premio Cavour (dal minuto 32). La lettura di Draghi del pensiero e dell'opera di Cavour, con in filigrana alcuni insegnamenti per l'oggi. Ascoltatevi anche il commento del figlio dell'assessore Sacco (10 anni)

Sul tema grandi opere sembra a volte sia vero che tutto il mondo è Paese. Certi problemi non capitano solo in Italia, corruzione a parte, in primis la stima dei costi. Ma allora, le facciamo o no? E la decisione se farle o meno, va basata solo sul ritorno economico? Ma questo ritorno, è solo contabile, oppure ha una dimensione più ampia?

Ed infine, per chi ha voglia di legger tanto, fantasticando (o avendo incubi) sul futuro che ci aspetta, ecco qui nientepopodimeno che il futuro riassunto.

Articolo recuperato da un feed, spero sia tutto a posto

Marcello

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti