La signorina Felicita ovvero la felicita'

15 marzo 2006 alberto bisin
Fa piacere ogni tanto leggere qualcosa di inaspettatamente intelligente: "Quando ieri sera Prodi ha annunciato che il suo governo darà più felicità a tutti mi sono venuti i brividi alla schiena: la felicità ognuno se la organizza da solo". Lo afferma il presidente del Pri Giorgio La Malfa commentando il confronto tv di ieri sera. "Quella frase mette in luce un aspetto terrificante della sinistra che Prodi interpreta bene: la filosofia agghiacciante di uno Stato che dà la felicità ai cittadini. Ma organizzare la felicità non è compito dello Stato".

2 commenti (espandi tutti)

Pienamente d'accordo sulla prima parte del commento, lo stato faccia pure a meno di preoccuparsi della mia felicità (e di quella degli altri).
Pienamente in disaccordo sulla seconda parte. Addirittura 'aspetto terrificante della sinistra'? Gimme a break. La destra ha sempre cercato di mettere il naso nelle faccende personali e imporre le sue morali, e continua a farlo. Venite in Italia a vedere i simpatici manifesti della Lega sui matrimoni omosessuali.
Solo perché ha detto mezza cosa intelligente, non facciamoci riscaldare il cuore da La Malfa. Era e resta un patetico mercenario che si è venduto per un sottosegretariato a un governo di ascari. Come certi personaggi che combinano incompetenza e mancanza di consenso elettorale continuino a prosperare nel panorama politico italiano è un mistero su cui prima o poi bisognerà interrogarsi.

"inaspettatamente" doveva indicare che sono d'accordo con te riguardo a La Malfa.

Inizia una nuova discussione

Login o registrati per inviare commenti