Title

Una faccia, una razza

5 commenti (espandi tutti)

Io sono sovrappeso, e diciamo dai 40 anni in poi ho cominciato a ingrassare, e nonostante faccia attività sportiva pare proprio che ingurgito più calorie del necessario, e dovrei mettermi a dieta, rinunciando ai supplì di riso, ai cannelloni ripieni e alla lasagna.
Mettiamo il caso che mi imbatta in uno che mi dice "caro marco, non rinunciare a niente, anzi con il mio metodo miracoloso mangerai il doppio, e per ogni forchettata di lasagna perdi 100 grammi", secondo voi io sono portato a mangiare insalatine scondite peggio dei vegani, o a seguire chi mi propone di raddoppiare la lasagna ?
Questa psicologia spicciola (indegna di nFA, e me ne scuso) rende chiara l'idea: fra il medico severo che mi dice "mangi troppo, da domani erba senz'olio" e il ciarlatano che mi dice "ecco lo sciroppo miracoloso, ma mi raccomando, doppia lasagna altrimenti non funziona" dovrei scegliere, ma dovrei anche avere gli strumenti per farlo, se non ho strumenti scientifici a mia disposizione io vado con il ciarlatano.
Psicologia delle masse, ben nota a tale Adolf Hitler.

Scusate ma, da questo punto di vista, dove sarebbe la differenza tra noi e il fiero popolo greco? Intendo quella parte di popolo il cui "scatto d'orgoglio" li porta in giro a spaccare e protestare.

Prima seguivano i ciarlatani che li han portati nel baratro ed adesso seguono i ciarlatani di Alba Dorata.

Sempre pasti gratis vogliono, stanno solo cercando un' altra trattoria.

Non protestano per cacciare gli idioti e fare cose "intelligenti", ma per sostituirli con idioti peggiori e fare cose ancora più stupide, nel frattempo spaccano in giro. 

difatti..

marco esposito 18/9/2013 - 10:29

..una faccia una razza. La differenza è che noi seguiamo gli stessi ciarlatani da vent'anni, con il ciarlatano capo che è capace di reinventarsi meglio di Voldemort. Deve aver nascosto ben più di 7 horcrux...

stiamo cambiando ciarlatano - da SB a Grillo

Qui non c'entra nulla l'impegno civico e la voglia di migliorare le cose nel proprio paese. In grecia disoccupazione e disperazione stanno sfociando in scioperi selvaggi, paralisi, rabbia distruttiva, violenze. E votano neonazisti con metodi squadristi:http://www.ilpost.it/2013/09/18/live-grecia-killah-p-alba-dorata/#