Titolo

Sul federalismo fiscale USA e la golden rule

1 commento (espandi tutti)

E' perché il livello più alto non ha nessuno sopra che controlla...

Volevo aggiungere una considerazione su questo. I federalismi USA e CH sono abbastanza simili, perché in origine i testi nacquero da una fitta collaborazione e scambio di testi preparatori. Naturalmente ci sono differenze ed una di queste riguarda proprio il "chi controlla il livello piu' alto".  In CH il referendum a livello federale è previsto ed è obbligatorio su certi temi (adesione di trattati internazionali, modifiche della Costituzione) e facoltativo nella legislazione federale ordinaria, quindi per leggi che provocano nuove spese e per leggi che istituiscono nuove tasse o elevano le aliquote di imposte esistenti. Da qui nasce un bel freno alla tendenza del livello federale a gonfiarsi, acquisendo nuovi compiti che necessitano nuove fonti di finanziamento. In USA i referendum sono previsti solo a livello statale e locale. Non federale. E questo per me basta a spiegare l'esplosione della spesa federale usa e dell'indebitamento. Se gli americani oggi potessero votare su Obamacare, per esempio, la accetterebbero? Ci sono sondaggi in merito? Se la accettassero sarebbe il popolo responsabile consapevole dell'aumento della spesa federale.