Titolo

L'Eni e la finanza

2 commenti (espandi tutti)

La tassazione E' progressiva oggi, a meno che non rimpiangi l'aliquota al 99.5% proposta da Roosvelt durante la Grande Depressione.

I mercati finanziari sono MOLTO piu' regolamentati che 50 anni fa, e' un dato di fatto, e' solo aumentato il tasso di innovazione finanziaria. 

I controlli ai movimenti di capitale non mi risulta abbiano mai portato a qualcosa di buono, ma se si tratta di vincolare i fattori produttivi allora perche' non vincolare anche le persone? Molti su questo blog sono stati formati dall'eccellentissimo sistema educativo italiano e lavoriamo all'estero con grande soddisfazione dei paesi in cui paghiamo le tasse, cosi' come i capitali formatisi in Italia hanno beneficiato di un ambiente business friendly e non dovrebbero permettersi di espatriare. :)

Grazie

thomas fazi 28/11/2013 - 21:50

Per un attimo ho pensato che c'aveste delle argomentazioni serie. Poi ho letto il tuo commento (e, come ulteriore conferma, ho dato un'occhiata al tuo profilo). A quel punto ho tratto un sospiro di sollievo.

Comunque 'sta cosa di sbandierare a destra e a manca il fatto che lavorate all'estero fa un  po' tristezza. Anch'io lavoro regolarmente con l'estero (pur vivendo in Italia) ma non è che me ne vanto.