Titolo

Cambiamento climatico: un aggiornamento

3 commenti (espandi tutti)

I dati ufficiali della NOAA/NCDC, l'ente che ha il data base più completo al mondo, sono completamente diversi da quelli mostrati nel riferimento citato. In particolare, appare chiaro che  l'andamento della CO2 e quello delle temperature superficiali, almeno negli ultimo 20 anni, sono diversi.

un gruppo di fisici di Berkeley ha rianalizzato tutti i dati IPCC ripartendo da zero. Il lavoro è durato 5 anni e l'obiettivo era quello di fare una rianalisi imparziale, utilizzando più dati e nuovi modelli. Il gruppo è guidato dal fisico delle particelle Richard Muller. Questa nuova analisi indipendente ha sostanzialmente confermato i dati IPCC e i modelli di riscaldamento globale. I dati si trovano qui.

Consiglio anche il libro di Muller Energy for future Presidents,  che analizza le implicazioni economiche delle scelte energetiche, disponibile anche nella traduzione italiana

L'autore ha notato che il suo post è stato qui citato e fa le seguenti precisazioni, come aggiornamento della pagina qui sopra linkata:

Questo pezzo è stato citato nei commenti di Noise From Amerika, e questo mi sta portando un picco di traffico. Un paio di precisazioni per i miei nuovi lettori:

1) I dati anlizzati da Goddard sono quelli della USHCN, e quindi limitati al solo territorio degli USA; non sono i dati di temperatura globale.

2) Io ho solo riportato il lavoro di Goddard, non l'ho replicato personalmente. Potete accusarmi di scarsi controlli sulle fonti, ma per favore ricordate che scrivere sul blog per me è una passione a cui posso dedicare solo un tempo limitato.

3) Due commentatori sul sito di Goddard hanno richiesto all'autore di fornire le serie di dati ed il metodo usato per produrre i grafici dell'aggiustamento, quindi si spera che presto altri dettagli saranno disponibili.