Titolo

Cambiamento climatico: un aggiornamento

2 commenti (espandi tutti)

La Cina

Francesco Forti 16/1/2014 - 07:08

La Cina oggi ha 15 centrali nucleari in funzione, 26 in costruzione, 51 pianificate e 120 proposte (il dato qui). Intende arrivare a 250GW nel 2030, dato da mettere in relazione con la potenza fotovoltaica installata nel mondo che è 30GW.  Inoltre la Cina rappresenta il 70% della produzione mondiale di pannelli fotovoltaici.

Direi che è in questo senso che puo' essere letta l'affermazione che piu' di cosi' non puo' fare.

Qualche dato sull'energia in Cina lo trovi qui. Il fotovoltaico è compreso nelle "altre rinnovabili" solare, eorlico, geotermico, biomassa... che tutte insieme fanno lo 0,3% del consumo energetico totale. Immagino che i dati siamo migliorati dal 2009 ma sconsiglio facili entusiasmi: al momento ci sono circa 750 GW di generazione elettrica a carbone e si costruisce un nuovo impianto ogni settimana. È vero che producono molti pannelli fotovoltaici, ma quelli li vendono a noi. Il nucleare è un'opzione interessante, ma curiosamente quelli che sollevano allarme sulle emissioni di CO2 si oppongono anche fieramente all'energia nucleare (ed al fracking per estrarre gas naturale, ed all'eolico che danneggia gli uccelli, ed al fotovoltaico che rovina il paesaggio, ed ai termovalorizzatori che emettono polveri...); quando saremo diventati una colonia cinese li metteranno nei Lao-Gai.