Titolo

Le quote di Bankitalia: la solita porcata

1 commento (espandi tutti)

ne so meno

dragonfly 4/2/2014 - 23:23

Ora però sembra che i vari istituti negli anni abbiano variato sostanzialmente il valore a bilancio delle loro quote. Al netto delle varie fusioni fra banche etc, che senso ha ciò?

mi sembra che il tuo sconcerto derivi da quell'imprinting maledetto che ci fa distinguere fra prezzo e valore. in realtà, mancando un qualunque prezzo, cioè transazione di quote regolata per contanti fra parti non correlate, il valore, con buona pace di periti, saggi e stregoni, è sempre molto opinabile. tutto quel pasticcio di quote da ridurre al 3% con l'ingresso di nuovi soci e che poi ha finalità solo dilatorie, esprime il disperato desiderio di un futuro prezzo di mercato, il solo che possa esprimere un valore indiscutibile. ma è un pio desiderio, è roba non commerciabile.