Titolo

So Long, Mr. Renzi.

3 commenti (espandi tutti)

skills

giulio zanella 18/2/2014 - 13:43

ci sarà un motivo se Civati ha sempre avuto ruoli marginali nel partito e nella società mentre MR è stato sempre leader ( pres della provincia, sindaco, segretario ). 

Questo e' un ottimo punto, sul quale concordo. Ci sono caratteristiche che facilitano il successo politico (e i leader le hanno) e altre che non lo facilitano (e gli underdogs le hanno). Naturalmente questo non implica che l'allocazione del potere sia efficiente, anzi tipicamente non lo e', e questo lo sappiamo bene: il partito col miglior programma economico prende  l'1% dei voti, il partito senza alcun programma economico prende il 25%.

 

Von Hayek descrisse bene questa prassi nel suo libro "La via della schiavitù", col capitolo "Perché emergono i peggiori".

non saprei

floris 21/2/2014 - 02:08

Dipende da cosa intende per efficienza in questo caso.
Probabilmente le stesse skills rendono assai più efficace l' azione di un MR in mezzo al groviglio d' interessi in cui dovrà districarsi piuttosto a quanto lo avrebbe fatto la ferma coerenza di un' anima bella indisponibile al compromesso e talmente estranea ai giochi di palazzo da venir facilmente neutralizzata.

Che poi in definitiva in un paese ridotto in questo stato l' elettorato non sia capace di allocare il potere in maniera efficiente mi sembra quasi una tautologia, purtroppo.
È per questo che partiti come Fare sono soluzioni per paesi che non esistono.