Titolo

Nibor Dooh: prendere ai poveri per dare ai ricchi, ovvero lo strano caso del Dottor INPS.

2 commenti (espandi tutti)

Qui sta uno dei punti chiave. Se noi andiamo sul database ISTAT e chiediamo di avere la stratificazione per età della popolazione italiana, gli over-65 sono il 21.2% della popolazione e se posso usare anche io lo spannometro sono un pelino meno di 12 milioni. Tutti, dico, anche quelli che non hanno mai lavorato o che sono arrivati dall'estero 4 anni fa.  Se i pensionati sono 19 milioni c'è un grosso problema di fondo, piu' grosso delle pensioni d'oro. 

L'altro problema è dato dalla popolazione attiva, ovvero il rapporto tra chi lavora effettivamente, pagando contributi, e chi potenzialmente potrebbe farlo (la classe 15-65 per alcuni, quella 25-65 molto piu' ragionevolmente per altri). La classe 15-65 è il 64.8% della popolazione quindi piu' di tre volte la fascia da finanziare per la previdenza. Se ci fosse piena occupazione, naturalmente.  Ma gli occupati sono per ISTAT poco piu' della metà (55% in totale, con il 65% scarso di uomini e il 47% scarso di donne).

In soldoni pochi lavorano e tanti percepiscono pensioni che in gran parte sono da fame.

Le soluzioni da prendere sono draconiane, ben oltre il problema (reale) delle pensioni d'oro.

° l’Italia è uno dei pochi paesi in cui ci si attende già nei prossimi dieci anni una contrazione della popolazione in età da lavoro (20-65 anni) stimata intorno allo 0.3% annualizzato . circa un milione di pensionati in piu' entro il 2020..o 20 milioni (elaborazioni su dati Ocse, ILO, e Banca Mondiale: 20-65 anni)

° Con il 62,5 per cento registra uno dei tassi di partecipazione al lavoro piu'  bassi tra i paesi sviluppati (Donne, chi le ha viste?)

° oltre 4.3 milioni di (soli) iscritti all'AIRE

next steps:

’internazionalizzazione del sistema-paese, e, da parte delle aziende, coniugare il modello, in passato vincente, della piccola e media impresa e dei distretti, con un maggior coordinamento della distribuzione nei mercati mondiali e con un impegno convergente nella ricerca (R&D).

Concorrenza, mercato..... (battaglia titanica). Gli articoli che in Italia non si leggono, tra monopoli (televisivi, autostrade, ecc.) vari.. 

Les Echos (di ieri) p- 16<<La concurrence n'est ni de droit ni de gauche>> di Bruno Lasserre

La résistance du politique vis-à-vis de la concurrence vient de la difficulté à passer d'un équilibre à un autre.....

http://www.lesechos.fr/entreprises-secteurs/energie-environnement/interview/0203351278201-bruno-lasserre-president-de-l-autorite-de-la-concurrence-la-concurrence-n-est-ni-de-droite-ni-de-gauche-655635.php?xtor=RSS-2130