Titolo

Nibor Dooh: prendere ai poveri per dare ai ricchi, ovvero lo strano caso del Dottor INPS.

1 commento (espandi tutti)

Marco, un altra cosuccia di rilievo che sta nel bilancio INPS è il saldo patrimoniale delle varie gestioni, da cui si evince che nemmeno le attuali aliquote contributive (tra le più alte al mondo)  pari al 33% sono state sufficienti a garantire l'equilibrio dei conti anche della gestione dei lavoratori dipendenti (al netto quindi delle ultime devastanti fusioni con INPDAP ecc.). Infatti il saldo patrimoniale è pesantemente negativo e, oltre ad essere compensato da quello dei lavoratori parasubordinati, è compensato ancor di più a livello patrimoniale dal saldo attivo degli altri contributi (malattia, maternità ecc) di natura puramente assicurativa che con le pensioni di vecchiaia e anzianità c'entrano assai poco. Ovviamente molti fanno finta di non vedere (a cominciare da Mastrapasqua), che si è preoccupato solo del saldo finale del conto patrimoniale.