Titolo

L’insostenibile pesantezza dell’euro?

1 commento (espandi tutti)

Considerando che le riforme che permetteranno alla produttività di crescere richiederanno tempo, è ragionevole, almeno nel breve, aspettarsi una diminuzione dei salari che rappresentano  la variabile che può far aumentare la produttività?

Lo chiedo perché chi è favorevole all’uscita dall’euro spesso sostiene che il rimanere nella moneta unica porti come conseguenza quasi inevitabile  la compressione salariale, e credo che la risposta a un quesito del genere non sia affatto scontata.