Titolo

Sicurezza negli stadi e prezzi dei biglietti

1 commento (espandi tutti)

Appena ho tempo ritrovo un bel paper che lessi tempo fa sulla spettacolarità e i tempi degli sport, ad esempio il successo del football (da non confondere con il soccer) negli USA è dato dai suoi tempi perfetti per la TV, c'è tempo fra un'azione e l'altra, che consente alle TV di mandare spot e replay, oltre alle dimensioni del campo di gioco e al tipo di azione che si gioca. Direi che il badmigton, ad esempio, avrà sempre poco spazio e spettatori, poco televisivo.

Senza divagare è un dato di fatto che il calcio in Italia muove molti più tele-spettatori che spettatori, questo per il continuo trade off fra:
1. possibile violenza nello stadio o fuori .

2. scarsa visibilità negli stadi, eccettuati alcuni nei vecchi stadi italiani la visibilità è pessima.

3. Costo della TV più competitivo rispetto al biglietto dello stadio (e, come già detto, migliore visibilità con minor stress).

4. Livello dello spettacolo comunque scarso, per molte partite è come andare a teatro a vedere la compagnia "cani, stracci e oli", non un bel vedere.

L'idea di Giulio è che alzando il costo del biglietto potrei agire riducendo il punto 1, io credo che sino a quando anche gli altri punti non saranno aggrediti il loop sarà discendente.