Titolo

Sull'utilità ed il danno dell'istinto in politica

1 commento (espandi tutti)

Ma sei davvero convinto che una volta cambiata la classe dirigente il paese vivrà come per miracolo una rinascita? La pensava cosi mia madre quando è caduto Berlusconi ed è salito al governo Monti. Ma mia madre ha superato i 70, ha solo la licenza elementare, ha poca dimestichezza con i libri e nessuna con internet.

Francamente se pensi che l'elettore italiano medio sia molto diverso da chi elegge sei tu che sei stato in un altro paese o in un altro pianeta. In questo paese circa il 5% della popolazione in età da lavoro risulta aver diritto alla pensione d'invalidità, ma le percentuali sia aggirano intorno al 2% nelle province Lombarde e Venete dove il tasso d'occupazione è più alto mentre in certe province del Sud supera il 10%. Si può stimare che oltre la metà degli invalidi italiani siano falsi.

Tutti questi falsi invalidi sono politici?

Si è scoperto che in Italia nel giro di un decennio sono state costruite oltre 200.000 case abusive.

Tutti questi costruttori abusivi sono politici?

L'evasione fiscale in Italia risulta essere la più alta dell'Europa occidentale superando abbondantemente il 10% del P.I.L..

Tutti questi evasori sono politici?

Quello che sembra sfuggire agli elettori e simpatizzanti M5S è che un popolo che ha scarso rispetto della legge e delle regole è portato quasi fisiologicamente a votare per persone che hanno scarso rispetto per la legge e per le regole e che una volta mandata a casa i ladri che ci governano il popolo probabilmente sceglierà altri ladri.

Abbiamo anche la controprova quando si sono mandati a casa i ladri di D.C. e P.S.I. sono stati eletti al loro posto altri ancora più ladri e che per di più erano anche peggiori come governati.

L'M5S si propone come movimento di onesti puri e duri ma in passato anche il P.C.I., l'M.S.I. e la Lega Nord si sono proposti sotto questa veste. Finché furono esclusi dal potere la sostanza era abbastanza simile alle dichiarazioni ma una volta entrati nelle camere, nei salotti buoni si sono fatti corrompere anche loro e io penso che l'M5S farà un percorso simile.

Se si vuole davvero cambiare non basta mandare via i ladri bisogna anche che ci sia un cambiamento culturale del paese, un cambiamento che non può avvenire se si continua con le vecchie abitudini, se si vogliono cambiare le abitudini bisogna cambiare alcuni aspetti della legislazione e dell'amministrazione di questo paese che favoriscono la mentalità da furbetti.

Bisogna ridurre le tasse e le scappatoie per non pagarle, bisogna tagliare la spesa clientelare in maniera che chi si è abituato a vivere di sussidi e di espedienti ritorni a cercare lavori veri, ma tutto ciò è impopolare tra gli elettori italiani che pure si lamentano dei politici e che sono orientati a votare per chi gli darà altro assistenzialismo.

La stessa famosa proposta del reddito di cittadinanza è stato il più grande voto di scambio della storia della repubblica.

P.S. riguardo la storia dei numeri se non si da importanza ai numeri a cosa la si deve dare? Ai bei discorsi? Ai sogni? Alle pose esteriori? Alle intenzioni? Piaccia o non piaccia i numeri nella loro aridità sono e resteranno l'unico modo di analizzare le questioni in maniera oggettiva!