Titolo

Sintomi e cause del declino (I): tre esempi

1 commento (espandi tutti)

Egr. Sig. Ernesto,

Lei fa confusione. Il mio invito a mettere sul piatto i numeri dei contributi e delle pensioni era rivolto al sig. Vincesko, che si era dichiarato pensionato. Successivamente lei si è inserito sostenendo inizialmente che:

versare i contributi previdenzali non è assimilabile ad un piano di accumulo capitale e successiva(dopo la prima "rata") remunerazione. E' un obbligo di legge.

Le ho risposto con le parole di Tito Boeri: «i contributi non sono tasse, ma un risparmio forzoso per il consumo differito». Ora lei ha corretto il tiro, e me ne rallegro, invitandoci a confrontarne l'effettiva reddititività rispetto a bechmark assicurativi. Argomento a mio avviso secondario.

Come ho già avuto modo di scrivere, per ora i contributi li posso solo pagare e per sapere quanto sarà il mio assegno pensionistico dovrò aspettare l'apposita applicazione di INPS disponibile dal 1° maggio.

I pensionati invece hanno numeri stabili e certi su cui fare i calcoli, per questo rinnovo l'invito già fatto al sig. Vincesko, che ha già risposto ad altri post ma non al mio. Sicuramente starà elaborando i dati.