Titolo

La prescrizione dei reati in Italia: un'analisi delle problematiche al di là delle polemiche

1 commento (espandi tutti)

Quando vediamo tante sentenze in primo grado ribaltate in appello, poi ulteriormente ribaltate in Cassazione, francamente mi pare il contrario: il servizio offerto dalla magistratura ordinaria sembrerebbe molto meno affidabile rispetto a quello offerto dai giudici di pace, con grave danno per l'economia.

Inoltre dovrebbe essere compiuta un'analisi della tipologia delle cause, che è fondamentale per ogni serio tentativo di organizzazione. La maggior parte delle cause richiede competenze possedute dai funzionari pubblici laureati in giurisprudenza, che sono tanti. Quindi affidarle a magistrati superpagati è uno spreco, perché in ogni organizzazione i compiti più facili sono di competenza di personale retribuito meno.

Quindi dimezare i magistrati ordinari, riducendoli man mano che vanno in pensione, e aumentare quello dei giudici di pace, a cui affidare cause di importanza minore. Non vedo come la corte costituzionale possa trovare pretesti.