Titolo

Stai pensando di frequentare un PhD in Economia? Cosa fare, cosa aspettarsi

4 commenti (espandi tutti)

Se farete ricerca empirica, a meno che non siate miracolosamente fortunati e privilegiati, il 90% del tempo nei primi due anni in cui si prepara la tesi sarà tendenzialmente dedicato a sputare sangue con raccolta dati / matching con altri dataset che non hanno chiave unica manco a pregare in cinese / meticolosa pulizia dati.

Il rischio è di lasciarsi sopraffare da questo lavoro monotono, senza parallelamente continuare a imparare cose nuove, e rischiando letteralmente di distruggere il proprio capitale umano.

Io avrei voluto che qualcuno me lo dicesse prima di fare il PhD. Ci ho messo un po' ad adattarmi e a trovare il modo di gestire la cosa. Per un certo periodo, preso dallo sconforto, ho anche pensato di droppare il dottorato.

Di aneddoti così se ne trovano ma due anni a ripulire dati mi pare un outlier. La mia esperienza è due settimane, o forse due mesi, durante i quali ho anche lavorato alla la teoria, fatto il ta, etc...

Dipende molto dal progetto, ovviamente, e si può essere più o meno fortunati.

Ma in quella fase come ho detto, la difficoltà più grande per molti è quella di trovare un'idea buona. Poi trovata quella, se servono due anni per pulire i dati, si farà anche quello. 

Mah, io di idee ne ho parecchie e qualcuna, a detta del mio supervisor, è anche promettente. Ma tutte le idee che mi vengono in mente richiedono un lavoraccio preliminare di raccolta/matching/pulizia dati scoraggiante... Probabilmente sono io che me le vado proprio a cercare col lanternino... :( :( :(

Benissimo, direi che sei a buon punto, non ti resta che rimboccarti le maniche. Economics is hard.