Titolo

Stai pensando di frequentare un PhD in Economia? Cosa fare, cosa aspettarsi

1 commento (espandi tutti)

Con tutto il rispetto e l'ammirazione, e anzi baciando le medaglie a chi è riuscito vivo dopo questo cerchio dell'inferno, come si fa a chiedere il supermassimo e ad offrire solo una probabilità, pure scarsa per giunta? Questo è pura contraddizione concettuale, è impossibile chiedere un impegno assoluto a fondo perduto. 

"Il danno non sta nei molti, nei moltissimi studenti; sta nell'inganno perpetrato contro di essi, lasciando credere che il pezzo di carta dia diritto a qualcosa; e cioè, nell'opinione universale, all' impiego pubblico sicuro od alla professione tranquilla.", Luigi Einaudi.

Passando all'esperienza personale, io non credo che molti possano sperare di diventare dei bravi professionisti senza dedicare almeno 10 mila ore , ma forse anche 12 mila o 15 mila, della propria vita, ad esercitare la propria specifica arte (post laurea ed in molti casi post master). I 3 anni del dottorato italiano non sono chiaramente sufficienti, a meno di viaggiare a 70 ore a settimana per tutti e 3 anni ed essere particolarmente brillanti.

P.S.: io probabilmente non ero particolarmente brillante, cosí nei primi 10 anni di carriera ho lavorato oltre 30 mila ore, ed effettivamente é stata una ottima decisione :)