Titolo

Stai pensando di frequentare un PhD in Economia? Cosa fare, cosa aspettarsi

5 commenti (espandi tutti)

Leggendo i CV di vari professori italiani o comunque non statunitensi, mi pare che non di rado essi abbiano conseguito una laurea in Italia per poi fare un Master of Arts negli USA per poi ottenere il phd. E' necessario conseguire un Master negli USA per essere ammessi al phd? Ho letto sui siti delle università americane che non è necessario se uno ha già una laurea da un paese straniero. Forse laurearsi una seconda volta negli USA dà più possibilità per il phd?

Per quella che è la mia esperienza, sì, e non solo in economia. Nei dipartimenti che conosco (geografia, ingegneria, scienze ambientali) non ammettono direttamente al Ph.D. studenti che non hanno già conseguito una laurea (con tesi!) in US. Però può essere che facciano un'eccezione per uno che ha studiato in Canda UK Australia, o che ha pubblicato qualcosa in inglese (tesi o articolo).

In realtà quello che succede è che uno viene ammesso al Master e se vedono che è bravo, all'inizio del secondo anno gli viene proposto lo step-up: invece di lavorare alla tesi del Master lavora direttamente a un paper che alla fine del secondo anno ha un aspetto pubblicabile. Lo studente non consegue il Master, ma l'anno successivo figura al terzo anno di PhD e finisce così in 5 anni (tipicamente).

Oppure può decidere di fare la tesi, prendere il Master, allo stesso tempo ricavarne un paper e proseguire col PhD, finendo tutto in 5 anni.

Questo se si rimane nella stessa università naturalmente. Se uno cambia alla fine del Master, perché ad esempio vuole studiare in una scuola di livello superiore, ci metterà 1-2 anni in più.

So che funziona così anche al College of Business, però la mia Università (Iowa) non è top 20, può essere che in altri posti esistano politiche diverse. Sicuramente è una cosa che è utile chiedere quando il dipartimento ti contatta dopo averti accettato.

Una volta finiti i primi due anni del PhD (ovvero la parte in cui devi fare gli esami) ti danno un master.

E' vero il contrario di quanto scritto da federico antolini, in tutte le universita' usa che conosco. In Economia non solo non e' necessario avere un Master, ma non e' nemmeno quasi mai possibile essere ammessi direttamente solo al master, che si tratta, per i dipartimenti che lo offrono, di un titolo intermedio offerto a chi lo vuole, o a chi viene "bocciato" agli esami del primo anno (ammesso che passi ulteriori esami e requirements, di solito una tesina, al secondo anno).

Anche chi ha gia' un master conseguito altrove deve ricominciare da zero con corsi ed esami. 

Le cose possono essere diverse in altre discipline, o in Economia altrove. In molte universita' UK so che e' diverso: prima si viene ammessi al master, e poi al PhD

Il master che si vede su molti dei nostri curriculum e' stato conseguito "sulla via" del Ph.D. in economia. E' un titolo cui si ha diritto dopo aver sostenuto un tot di esami, e quindi alcuni lo prendono perche' si puo' (io l'ho fatto per mandarlo alla famiglia in Italia, per esempio). Ci sono alcuni rari master in economics pensati come titoli a se, per esempio conosco quello a Duke, ma nella maggior parte dei casi (come dice Andrea) in economia negli USA ci si puo' solo iscrivere al Ph.D.