Titolo

QE o non QE? Ovvero, l'inutile dilemma.

3 commenti (espandi tutti)

lasciamo perdere il fatto che a casa (blog) di altri bisogna mantenere un certo autocontrollo che il padrone di casa invece può permettersi di rilassare con simpatici insulti verso chi invece di fare solo l'insegnante nella vita ha anche lavorato per cui non appartiene alla corporazione dei prof con i quali soli si discute Boldrin, scrivi "... scambi beni e servizi reali per pezzi di carta....scambiare beni reali per pezzi di carta "rosa" (debito) abbia un effetto diverso da scambiare gli stessi beni per pezzi di carta "blu" (moneta")? Sempre pezzi di carta sono in cambio di beni veri!"

Parlando del QE è una nozione priva di alcun senso.

Supponiamo che lo Stato (la Banca Centrale per suo conto) dica a Boldrin: "ti facciamo apparire 1,000 mld nel tuo conto corrente, fino a ieri c'erano 100mila euro e da domani trovi un saldo di 1,000 miliardi. C'è una decreto legge che ha stabilito che ti si possono accreditare 1,000 miliardi nel conto e non ti costa niente e puoi usarli, ma solo per comprare obbligazioni e solo certe obbligazioni tipo i BTP. Se provi a comprarci un dentifricio non puoi, devi usare altri soldi tuoi, questi 1,000 mld sono tuoi in teoria, ma in pratica ci compri solo titoli di stato e poi gli interessi che incassi non li tieni tu ma alla fine dell'anno li giri a me"

Questo è il QE. Il punto è esattamente che stai scambiando passività contabili create dal Tesoro con altre passività contabili create dalla Banca Centrale e alla fine si annullano anche. Non lo dico io, lo leggi sul Financial Times o Reuters ed è quello che succede in Giappone, USA, UK e ora Eurozona. Se i bonds comprati dalla Banca Centrale rimangono nel suo bilancio e le cedole sono girate ogni anno al tesoro e la BC agisce per conto del Tesoro (tanto è vero che si può anche consolidarle alla fine sia come analisi che ai fini pratici) ne segue che i titoli di stato comprati SI ANNULLANO. Se non è vero dimostralo invece di menare il can per l'aia.

Citare un paper del 1976 per dire io sono il professore e non ho tempo qui di ribattere non è il massimo visto che questo è un blog ... ma prendiamo il paper https://www.minneapolisfed.org/research/qr/qr531.pdf dove si suppone che R tasso di interesse reale <N (crescita del PIL) e che il (tasso di crescita del )deficit pubblico è un dato. Sulla base di queste assuzioni si deriva che se riduci il tasso di crescita della moneta "di base" quella di Draghi, non riesci a ridurre l'inflazione. Come tutti gli esercizi di matematica è interessante, ma non c'entra niente con il QE che consiste nel ridurre R a zero (in USA, UK e Giappone a dire la verità sono sotto zero).  E consiste nel cambiare le proporzioni tra B e M cioè tra deficit finanziato con debito e con moneta della banca centrale in modo da poter aumentare D (il deficit). Perchè nei paesi che finora hanno usato il QE i deficit pubblici sono stati più alti di quelli che sarebbero stati senza QE (per il 90% dei commentatori sul mercato perlomeno). E il motivo è che con il QE il debito pubblico sul mercato si riduce e costa meno...

Comunque non complichiamo. Boldrin, qui ti si fa notare che non sembri capire che il denaro di Draghi non corrisponde a beni e servizi OK ? Hai scrittto qualcosa che non ha senso, sono entrate contabili del Tesoro e della Banca Centrale che si annullano alla fine tra loro.

---

Non sembri aver capito un cazzo di quel che Gene ha detto ... Ma forse e' colpa del suo inglese un po' stretto ... Ero a UCLA quando Fama era visiting professor, a casa mia si parla inglese perchè mia moglie è americana e ho vissuto sei anni in USA. Questa arroganza di voi insegnanti ...

so anni che je lo dicono..."a michè..pondera bene..conta fino a dieci...nun di le parolacce..che chi legge vota...e il mondo non è una cattedra in un'aula enorme..ma tante cattedre in un'aula piccola piccola"..niente..nun c'è niente da fa..è intemperante.

Scusa ma i titoli che compri sono perpetual? Oppure Draghi ha detto che una volta aumentato il bilancio ECB di 1.1tn non si torna piu' indietro (e quindi quando i titoli scadranno se ne compreranno di nuovi)? A me non risulta ne' (1) ne' (2), quindi i titoli non si annullano. Quando andranno a scadenza l'emittente dovra' rimborsare il nozionale e la massa monetaria si ridurra' in maniera corrispondente. Dove sta la monetizzazione?