Titolo

QE o non QE? Ovvero, l'inutile dilemma.

3 commenti (espandi tutti)

qualcosa molto

dragonfly 10/2/2015 - 18:51

se ognuno compra i propri bond dopo un pò i soldi finiscono.

non direi proprio, mi sembra un sintomo di superfissismo declinato in grillese. lo stock di debito varia in volume e duration, le strategie del tesoro e le aste allora variano, il risparmio varia, le asset allocation pure. perchè mai sempre gli stessi importi dovrebbero sempre comprare gli stessi titoli allo stesso prezzo e ogni variazione può solo venire dall'esterno?

ripeto, se compro titoli che rendono meno, vuol dire che non mi voglio assumere i rischi di quelli a rendimento più alto, ad es. di emittente o di cambio che è ben lungi da essere quel fenomeno lineare e prevedibilissimo che molti sembrano ritenere. ci si scotta anche col carry trade ecc.

cmq, le idee nuove possono essere interessanti, dicci la tua interpretazione dei fatti.

superfisso declinato in grillino lo dici a tuo fratello. se sei un genio, metti nome e cognome, e ti battiamo anche le mani ( ma non lo sei...).

voglio capire se i differenziali di rendimento spiegano la caduta dell'euro ( mentre si comrpano titoli in euro), e non semplicemente perchè si shorta l'eurusd sui mercati ( future ecc...). se lo sai spiegare dillo, sennò non stare a fare il colto...

 

grazie

qed

dragonfly 11/2/2015 - 09:43

.