Titolo

NIIP, ovvero: il Professor Bagnai e la Contabilità Nazionale

1 commento (espandi tutti)

Non so bene cosa sia un "paradigma" in economia ma quando sento chiedere se il

"paradima di Kaldor-Thirlwall  regge alla prova dell'analisi empirica" 

mi viene l'orticaria. Per svariate ragioni

1) Anzitutto che la classe di modelli Kaldor-Dixon-Thirlwall sono sia antichi, che poco coerenti, che mirati a catturare lo svilupo REGIONALE, ossia di aree geografiche relativamente piccole ed omogenee all'interno di uno stato nazionale:

2) Il supporto empirico per le predizioni teoriche del modello (quelle che lo discriminano dagli altri, ovviamente) e' fra il debole e l'inesistente;

3) L'applicabilita' al caso italiano e' una fantasia prodotta dalla scarsa conoscenza che Bagnai ha della materia (nel migliore dei casi) oppure dal cinico uso della profonda ignoranza dellla questione che il pubblico che l'ascolta possiede.  

4) L'unico statement che questa letteratura ha prodotto e che ha una qualche corrispondenza empirica e' la cosidetta "legge [sic!] di Verdoorn" (trattasi di uno dei pochi paper "famosi" pubblicati in italiano su L'Industria, poco dopo la guerra) la quale e' fatta di due parti

4.a) L'osservazione statistica secondo cui l'output (GNP) cresce assieme alla produttivita' (del lavoro) e che, nei dati, la seconda (P) cresce meno del primo (Y).

4.b) L'interpretazione teorica di questi dati offerta prima da Kaldor e poi da altri la quale argomenta che e' la crescita di Y (esogena) a causare quella di P, ossia che esistono rendimenti crescenti di scala aggregati tali per cui se il prodotto cresce per uno shock esogeno cresce anche la produttivita' del lavoro.

Ora, ci arriva anche un bambino a capire che l'affermazione empirica e' sia abbastanza ragionevole ed ovvia (alla fine dice che P e Y sono "cointegrate", nel linguaggio di chi fa time series analysis) che consistente con mille altre teorie (per esempio, tanto per farmi pubblicita', quella che David Levine ed io abbiamo esposto nei nostri lavori sull'innovazione in condizioni di competizione o, per rimanere in testi di scuola, con l'idea che la TFP sia esogena e labor augmenting ...).

QUINDI, chiunque voglia usare la presunta "legge" [risic!] per sostenere idee del tipo "svalutiamo a go go che cosi' cresciamo come razzi" deve lavorare molto ma molto di piu'. Cosa che AB ed i suoi seguaci non riescono nemmeno a capire di dover fare.