Titolo

NIIP, ovvero: il Professor Bagnai e la Contabilità Nazionale

9 commenti (espandi tutti)

Caro signor Ernesto,

Le devo una risposta. Allora, ho letto i commenti a cui faceva riferimento e mi e' venuto da sorridere (o piangere). 

Come scrivevo in un mio commento qui sopra, la tesi del signor Luca Buldorini e' che i miei calcoli non sarebbero affidabili perche' non tengono conto degli errori (ed omissioni) statistiche della bilancia dei pagamenti. Ragioniamo assieme.

- E' vero che nella bilancia dei pagamenti (BoP) esistono degli errori e delle omissioni ed e' vero che spesso non sono trascurabili (ne parlavo in un mio commento qui sopra con Fabio Scacciavillani, controlli lei stesso).

- Nella BoP si trovano specificati gli errori ed omissioni anno per anno. Ma la BoP non specifica la *direzione* (il segno) degli errori e delle omissioni. 

- Quello che il signor Buldorini assume e' che gli errori siano sommabili nel tempo perche' sempre nella stessa direzione. Ma nulla dice che lo siano. In altre parole, il signor Buldorini assume che alla Banca d'Italia ed all'ISTAT siano tutti dei cretini perche' per 10 anni di fila hanno sbagliato *sempre* nella stessa direzione e non se ne sono mai accorti. Non solo, ma secondo lui la stessa cosa e' avvenuta in tutti i Paesi del mondo. Insomma, in tutte le banche centrali ed in tutti gli istituti di statistica del mondo ci sono solo cretini..

.. oppure lo sprovveduto e' chi scrive la prima stupidaggine che gli viene in mente senza tentare di usare la testa. 

P.S. Si noti anche che se si dice che il mio scritto e' inaccurato perche' non tiene in considerazione degli errori e delle omissioni della Bop, allora perche' non dovrebbe esserlo quello originale di AB? Ah, gia'.. e' perche' alla Bd'I sbagliano per 10 anni sempre nella stessa direzione. Oh, Key!

apprezzo molto la Sua risposta. Da profano, ho sempre ritenuto errori ed omissioni utili a darmi limiti fiduciali, non certo voci da sommare. Mi sono documentato e Le consiglio caldamente la lettura del Capitolo 3 ,che le allego, di noto docente (toh! Fa anche lui di cognome Bagnai). Sono certo la troverà interessante e propedeutica ad una risposta definitiva (vada direttamente alla trattazione di errori ed omissioni se ha meno dei 10minuti necessari alla lettura)

http://www.unich.it/docenti/bagnai/mqs/Cap3.pdf

@Michele..dopo averlo letto non iniziare a sparare sulla croce rossa con la solita intemperanza...aplomb...mi raccomando.

Un caro saluto,

Caro signor Ernesto,

la ringrazio per la promozione ma purtroppo non sono professore. 

Soprattutto, la ringrazio per il link. Non conoscevo quel passaggio del libro ma almeno in quello AB scrive cose sensate (anche se in netta contraddizione con quanto sembra sostenere ora).

Grazie ancora ed a presto,

S.

Cose sensate

Sig.Ernesto 12/2/2015 - 11:35

Esattamente. Vede Professore, la coerenza è cosa rara...manipolare i numeri a convenienza è un malcostume che va combattuto con tutta la forza possibile e senza far sconti ad alcuno.

Mi tenga d'occhio michele,

un caro saluto.

c'è gente che sta costruendo una carriera politica ed una visibilità mediatica sbraitando che il problema dell'italia non è un problema di eccessivo debito pubblico e progressiva degenerazione delle istituzioni politico economiche che il Paese si è creato (FALSO), ma di un debito estero finito fuori controllo (FALSO) per finanziare un crescente disavanzo commerciale verso i Paesi del nord Europa (FALSO). E a chi si permette di far notare che forse le cose non stanno proprio cosi, la risposta è sempre la solita: "Ah beh..guarda che tutti gli economisti del mondo dicono questo..se tu pensi di saperne di piu' di loro...".  Questo lo trovo veramente pericoloso. Il pifferaio magico di Arcore ("io ho fatto i soldi, quindi se mi eleggete faccio fare i soldi anche a voi") è stato sostituito da nuovi pifferai magici molto piu pericolosi ("noi ripetiamo solo quello che dicono gli scienziati, abbiamo studiato, conosciamo la verità, E IL DIBATTITO E' CHIUSO. Non vi chiediamo di capire tutto quello che diciamo, siete troppo stolti. Vi chiediamo solo di votare per noi").

"Il dibattito scientifico e' chiuso"

Manco avessimo scoperto la costante di gravitazione universale!

Non ritorno certo a studiarmi la CN a questa eta'. Credo di saperla abbastanzina senza ausilio di capitoli 3 ...

Comunque, professor Boldrin, se servono ripetizioni, si puo' sempre rivolgere al signore che, in questo post, viene definito "economista applicato"..immagino ci si stia riferendo al commerciante d'arte..:-)

http://goofynomics.blogspot.ch/2015/02/grillo-un-esempio-vale-piu-di-667-parole.html

una definzione "affascinante"...che mi riporta indietro negli anni...colloqui maestra/genitori..."Signora mia...suo figlio, per applicarsi si applica...pero' non è proprio portato per la materia...":-)