Titolo

Dai commenti: le spese militari greche beneficiano la Germania?

5 commenti (espandi tutti)

se l'obiettivo della Germania fosse stato di salvare la Thyssen-Krupp dalle perdite avrebbe potuto semplicemente farsi ridare indietro gli armamenti,  metterli in servizio nella Bundeswehr (o venderli a qualche altro stato), rimborsare i greci degli anticipi e finire di pagare la Thyssen Krupp. Il tutto le sarebbe costato pochi miliardi di euro. Sicuramente anche il più acceso pacifista tedesco avrebbe preferito questa soluzione a prestare decine di miliardi alla Grecia via ECB.
P.S. dopo le ultime ristrutturazioni, i tassi pagati dalla Grecia alle istituzioni internazionali sono molto bassi e la durata del debito è estremamente favorevole. In complesso paga il 2.6% del PIL per un debito del 175%

interessi

Giovanni Vera 24/2/2015 - 19:01

Secondo i dati della Commissione Europea (http://ec.europa.eu/economy_finance/ameco/user/serie/ResultSerie.cfm) la spesa per interessi della Grecia è stimata al 4% del PIL quest'anno con trend in calo. Il tasso di interesse implicito è al 2,3%, fra i più bassi dell'UE.

grazie

giovanni federico 24/2/2015 - 19:31

citavo a memoria e mi sono confuso. In ogni caso, è una spesa molto inferiore a quello che un paese nelle condizioni della Grecia dovrebbe sostenere se si finanziasse sul mercato (se mai trovasse acquirenti)

Credo manchino alcuni provvedimenti ad hoc, ad esempio gli interessi incassati dalla ECB sui bond greci vengono girati al governo greco e non entrano nei proventi di signoraggio. Un'analisi che aveva letto a gennaio stimava l'interesse implicito all'1.7%. EDIT: ECCOLA.

Credo che il 4% del PIL sia la stima lorda. C'e' pero' da tenere in considerazione che il profitti fatti dalla BCE sui bond greci da essa detenuti sono restituiti, per accordo fra i governi europei, al governo greco. Per la prossima tranche di restituzione si tratta di 2 miliardi di euro.da restituire. Gli interessi netti, quindi, sono piu' bassi.