Titolo

Dai commenti: le spese militari greche beneficiano la Germania?

1 commento (espandi tutti)

Gentile sig. Ernesto, non ho ancora capito bene cosa sostiene nei suoi commenti; potrebbe esprimerlo in quattro parole, come una tesi di un teorema, senza infilarci alcun riferimento dimostrativo?
Per chiarezza scrivo cosa ho capito io da quello che ha scritto :
la Germania e forse anche la Francia, ma non solo loro, hanno prestato soldi alla Grecia, ma hanno anche venduto alla stessa Grecia armamenti che sono stati pagati con il prestito ricevuto.
Tutto questo è accaduto in un contesto di spese militari greche che si sono ridotte nel tempo ma rimangono ancora più alte rispetto alla maggior parte dei paesi europei

La sopracitata transazione commerciale secondo lei dimostra che

1) la Grecia non ha difeso i propri interessi nazionali perchè preferisce tagliare di più le spese sanitarie piuttosto che rinunciare a tali spese militari

2) la Germania difende i propri interessi economici senza dimostrare alcuna solidarietà e riguardo per la Grecia perchè nonostante la situazione di emergenza si fa pagare gli armamenti venduti alla Grecia e non costringe la Grecia a rinunciare al suo programma di armamenti

Se ho capito bene , allora francamente la sua opinione mi sembra una valutazione di tipo etico-morale che non ha niente a che vedere nè con l' economia nè con la matematica.
Come valutazione etico-morale forse può avere valenza politica, nel senso che si può dare un giudizio negativo per i precedenti governi greci e vedere cosa farà Syriza per le spese militari (venderà i sommergibili a qualcun altro e distribuirà il ricavato ai poveri? rinuncerà alla tradizionale politica estera nazionalista della Grecia?)