Titolo

Dai commenti: le spese militari greche beneficiano la Germania?

1 commento (espandi tutti)

nella questione del budget militare greco coi fornitori tedeschi,  avviene lo stesso corto circuito mentale che colpisce tantissimi  quando considerano il prestito  a tassi agevolatissimi che la troika ha erogato in emergenza tra il 2010 e il 2011, 240 miliardi!

subito "quelli che la sanno lunga" ti spiegano che quei soldi sono andati a togliere dai guai banche tedesche e francesi che troppo avevano prestato e che non sono finiti allo stato greco, ergo  quest'ultimo non deve nulla.

sono invece semplici cessioni di credito: se ho un mutuo con la banca e questa lo cede a terzi, guadagnandoci oppure perdendoci per i tassi o i cambi mutati, mica posso smettere di pagare le rate concordate all'inizio. il subentro della troika nel detenere il debito pubblico greco, oppure il finanziamento tedesco vincolato ad acquisti di materiale tedesco, danneggia la concorrenza nel settore del credito e della difesa, cioè possono essere considerati aiuti pubblici a imprese domestiche di cui solo le altre imprese non beneficiate e i contribuenti europei  potrebbero lamentarsi a buon diritto.

in nessun modo questo però modifica gli impegni del debitore e nemmeno questi ha mai pensato di restituire i sommergibili. la troika subentrante ha poi accettato una riduzione del debito di oltre il 60%, non ci vedo un particolare accanimento...