Titolo

Lo strano caso dell'abolizione dell'IMU

2 commenti (espandi tutti)

ma le soluzioni al problema dei ''poveri in case con tasse alte'' ci sono e non richiedono necessariamente la vendita della casa, con tutti i costi di transazione monetari e non monetari che questo comporta. Una soluzione che si potrebbe adottare è quella di postporre il pagamento della tassa fino alla morte dell'occupante, per poi farla pagare al momento dell'eredità. Si eviterebbero in tal modo le storie sulle povere vecchiette senza soldi che abitano in case con imposte così alte da non poterle pagare  (non so quante ce ne siano veramente).  Questa se si vuole metter su un'imposta razionale che minimizza il costo sociale inevitabilmente associato a qualunque imposta. Ovviamente questo non ti fa guadagnare neanche un voto. Per cui, il buon Matteo si adegua e va dove i voti ci sono.

Ma sì...

marcospx 19/10/2015 - 12:38

Grazie Sandro... ma certo, così come si potrebbero esentare dal pagamento i redditi particolarmente bassi (non dico che sarebbe la soluzione migliore, ma di certo limiterebbe le critiche e renderebbe più "digeribile" la tassa).
Ma, appunto, le questioni vere sono altrove e molte sono ben evidenziate dal successivo pezzo di Michele.
Ho messo il commento perché mi faceva davvero ridere il caso del tizio che, poverino, si mantiene solo con i soldi dell'affitto ed è "costretto" a vivera a casa di papà... e non si accorge che, messa in altri termini, questo vive di rendita sul patrimonio di papà, il quale a sua volta, per pagare meno tasse, ha intestato al figlio la sua seconda casa... :D