Titolo

Letture per il fine settimana 14-11-2015

1 commento (espandi tutti)

Provo a rispondere anche se non sono sicurissimo: il concessionario vuole semplicemente scambiare il proprio lavoro con qualcosa che non possiede, non sa o non ha voglia di produrre, esattamente quello che cerca di fare lei che va dal concessionario, in realtà non è per avere il pezzo di carta, ma è per ottenere un bene che entrambe le parti ritengono di pari valore, semplificando una volta che io e lei ci accordiamo e diciamo che il mio litro di latte è uguale alle sue 6 uova non abbiamo più bisogno d' altro, ma se un giorno io vengo da lei e le consegno un biglietto di carta con scritto 1 litro di latte, significa che da qualche parte nella mia fattoria c'è un litro di latte che lei puo' richiedere all'occorrenza, il biglietto è un informazione, il litro di latte lei non lo vede, le dico io che c'è attraverso il biglietto, il resto è tutta una questione di fiducia. Oggi sostanzialmente è uguale, invece dell'informazione di una certa quantità d' oro dietro al biglietto c'è l' informazione di una certa quantità di lavoro: è una promessa sta a noi fidarci o meno.
Tutto ovviamente è una mia opinione...