Titolo

Speriamo che i ricchi diventino ancora più ricchi

1 commento (espandi tutti)

Non so pero' quanta presa possa fare su Joe Average una proposta del genere, caro Joe ti togliamo per darti di più sotto altra forma, il primo pensiero di Joe sarebbe caro governo dammi pure di meno che a spendere il mio denaro ci penso io, non credo che negli Usa una cosa del genere riesca a funzionare.

Sulla questione della disuguaglianza, io non penso che cercare di abbattere il Gini post-tax transfer sia un qualcosa di cosi' desiderabile, io vorrei un Gini basso pre-tax transfer al massimo quello sarebbe desiderabile, usare il sistema fiscale per abbattere ampie differenze non lo trovo nemmeno molto corretto, non sto parlando di un sistema fiscale completamente trasparente, ma non vorrei nemmeno che cambiasse il risultato della partita. Parlando con slogan elettorali penso che la vita di Joe Average migliorerebbe in misura infinitamente maggiore con il 4% di crescita promessa da Jeb Bush piuttosto che con una qualsiasi riduzione di disuguaglianza promessa da Bernie Sanders,  Questo inizio post di Cochrane rende bene l' idea secondo me:

Sclerotic growth is the overriding economic issue of our time. From 1950 to 2000 the US economy grew at an average rate of 3.5% per year. Since 2000, it has grown at half that rate, 1.7%. From the bottom of the great recession in 2009, usually a time of super-fast catch-up growth, it has only grown at two percent per year.2 Two percent, or less, is starting to look like the new normal.

Small percentages hide a large reality. The average American is more than three times better off than his or her counterpart in 1950. Real GDP per person has risen from $16,000 in 1952 to over $50,000 today, both measured in 2009 dollars. Many pundits seem to remember the 1950s fondly, but $16,000 per person is a lot less than $50,000! 

If the US economy had grown at 2% rather than 3.5% since 1950, income per person by 2000 would have been $23,000 not $50,000. That’s a huge difference. Nowhere in economic policy are we even talking about events that will double, or halve, the average American’s living standards in the next generation.

Even these large numbers understate reality.