Titolo

Dopo la Gacs arriva Atlante: sulla strategia del governo per far ripartire il sistema bancario italiano

1 commento (espandi tutti)

credo che confrontare il livello degli NPL in nazioni diverse si faccia per vedere  chi corre meno rischi di generale collasso finanziario.

in Italia solo le banche hanno in capo dei NPL, negli stati uniti ce li hanno le banche e da tempo anche una gran numero di istituzioni chiamiamole parabancarie, che si occupano appunto di comprare crediti, sezionarli, conciarli opportunamente e rivenderli in forma più commerciabile. anche questi detengono una parte di NPL, e nel valutare il rischio di sistema, non solo del sistema bancario ma di tutto il sistema finanziario americano, si deve tener conto anche di questa parte.  è possibile allora che quella distanza siderale e per questo sospetta, si riduca a un valore realistico , cmq per noi preoccupante.

 (nel 2008, fu AIG, che aveva assicurato per un pugno di lenticchie tantissimi di questi prodotti lavorati, a trovarsi col sedere scoperto, cioè col capitale  e gli accantonamenti paurosamente insufficenti,  sul punto di far collassare il sistema. e non era una banca.)