Titolo

La lezione spagnola che non piace agli italiani

2 commenti (espandi tutti)

Il costo per i contribuenti verrà determinato nel momento in cui le garanzie eventualmetne prestate verranno fatte scattare quindi per ora non possiamo saperlo. E' tuttavia abbastanza certo che le sofferenze vengano trasferite a prezzi maggiori di mercato per cui ci si può attendere una perdita su questa operazione (o un rendimento vicino allo zero assumendo che la differenza rispetto al prezzo di mercato sia limitato all'utile netto dei compratori privati).

Il costo per i contribuenti dipenderà da quanto della perdita finirà sulle entità pubbliche come  cassa depositi e prestiti o sulle casse previdenziali (da cofermare il contributo di SGA anch'essa pubblica). Detto costo andrà poi sommato algebricamente ad eventuli gain su altre operazioni (p es se si riesce a vendere Veneto o vicenza a più di 10 cent per azione allora ci sarà un utile su quell'operazione).

CI sono poi oneri indiretti collegati al costo opportunità (i soldi che CDP e gli altri contributori mettono in queste operazioni non li prestano all'economia) degli impieghi alternativi.

Non conosco il dettaglio tecnico del livello sistemico e iMVHO credo che gli altri approvino non fosse altro che per motivi "politici".

Grazie

Sig.Ernesto 29/7/2016 - 12:09

della risposta Massimo. Provo ad argomentare le me perplessità

L’articolo , del quale condivido gran parte dei contenuti, è viziato tuttavia da una domanda mai posta.

“Cosa accadrebbe se ci ascoltassero?”

Proviamo a disegnare uno scenario compatbile:

La richiesta all’ESM va fatta dall’Italia(che all’ESM partecipa in misura del 17%) ed ammette, implicitamente, l’impossibilità di far fronte a ad un emergenza bancaria domestica.

I bond sovrani italiani come reagirebbero? Male ad opnione dello scrivente; assisteremmo ad un repentino crollo dei prezzi,innalzamento dello spread e del DEBITO ITALIANO, innalzamento del rischio sovrano in pancia alle banche domestiche

Quanto costerebbe questa operazione? Non saprei visto che per “costituzione” l’ESM non può ricapitalizzare direttamente banche di scarsa rilevanza sistemica (globalmente solo Unicredit può fregiarsi di questo status, vi è tuttavia da dire che il termine “sistemico” e’ piuttosto confuso; La Banca d’Italia ritiene che MpS sia di rilevanza sistemica NAZIONALE ma questo non implica direttamente una rilevanza nel sistema bancario europeo ) e vista la “scarsa” dotazione per questo tipo di operazioni(80mld di euro su 700mld circa a disposizione)

La voterebbero i membri del “board”? Come già detto l’Italia conta per il 17%, qui una lista: http://www.esm.europa.eu/pdf/2016_02_02_ESM_FAQ.pdf

e considerando che le banche sistemiche globalmente sono queste:HSBC, JP Morgan Chase, Barclays, BNP Paribas, Citigroup, Deutsche Bank, Bank of America, Credit Suisse, Goldman Sachs, Mitsubishi UFJ FG, Morgan Stanley, Agricultural Bank of China, Bank of China, Bank of New York Mellon, China Construction Bank, Groupe BPCE, Groupe Crédit Agricole, Industrial and Commercial Bank of China Limited, ING Bank, Mizuho FG, Nordea, Royal Bank of Scotland, Santander, Société Générale, Standard Chartered, State Street, Sumitomo Mitsui FG, UBS, Unicredit Group e Wells Fargo.

e lo scrivente conta 4 banche francesi , una olandese, una spagnola, una svedese e la big tedesca che da sola fa per dieci, la vedo dura far passare un esborso che cmq. andrebbe ad intaccare una gia’ scarna(ad opinione dello scrivente) dotazione. Potrebbe passare se si ravvisasse una contingenza simile a quella che ha visto la banca spagnola citata nell’articolo..ma così non è..è stato detto chiaramente (dai nostri amici tedeschi in primis..che hanno la vista lunga).

Inoltre, da non trascurare, ammesso che quanto ho esposto corrisponda ad una verità plausibile, vi è il problema azzardo morale. Al contrario di quanto sostenuto nell’articolo, aiutare MpS con un contributo comunitaro equivarrebbe ad europizzare le perdite di una banchetta dal blasone troppo grande e dalla reputazione troppo piccola. Direttamente tramite i contributi versati promembro ed indirettamente tramite i CDO emessi dall’ESM con un rating altissimo ma che ricorda, da vicino, i CDO di subprimiana memoria.

Ed io ne avrei abbastanza.:-)