Titolo

La lezione spagnola che non piace agli italiani

5 commenti (espandi tutti)

Vediamo se uno degli autori si desta; questo quello che è accaduto in Spagna:

Aprile 2012 Il sistema bancario spagnolo mostra segni di vulnerabilità, connessi alla recessione in atto e alla crisi del mercato immobiliare. Cominciano a diffondersi indiscrezioni circa l'intenzione del governo di creare una bad bank in cui far confluire i crediti problematici delle banche spagnole. Standard & Poor's declassa 11 istituti di credito del Paese.

Maggio 2012 Bankia, terzo istituto di credito spagnolo nato dalla fusione di diverse banche di piccole dimensioni richiede un sostegno pubblico di salvataggio di 19 miliardi di euro. Standard & Poor's declassa il rating di Bankia e di altre 4 banche spagnole.

Giugno 2012 La Spagna dichiara l'intenzione di chiedere un sostegno finanziario all'Europa finalizzato alla ricapitalizzazione del sistema bancario. I paesi dell'Area euro si rendono disponibili a fornire fondi per un ammontare di 100 miliardi di euro attraverso i fondi salva Stati ESM ed EFSF per i quali si raggiunge un accordo che prevede la possibilità di intervenire direttamente nel salvataggio degli istituti di credito. Fitch e Moody's abbassano di 3 gradini il merito di credito della Spagna. Anche Cipro chiede l'intervento dei fondi salvataggio pubblici diventando così il quinto paese europeo a farne richiesta. La crisi è connessa al deterioramento del quadro congiunturale ma anche alla forte esposizione delle banche cipriote verso i maggiori istituti della Grecia. Fitch declassa il rating di Cipro a livello spazzatura.

Luglio 2012 L'Eurogruppo approva il sostegno finanziario alla Spagna di 100 miliardi di euro tramite lo EFSF. Nel frattempo si aggravano le tensioni finanziarie in Spagna con il dissesto di alcuni enti territoriali che chiedono aiuto al governo centrale. La sfavorevole congiuntura economica determina un calo dell'inflazione. Conseguentemente la BCE taglia di 0,25 punti percentuali del tasso di riferimento dell'Area euro portandolo allo 0,75%, il livello più basso di sempre.

Domanda: che rating avevano Spagna e Italia all'epoca? Risposta: più alto di oggi...questo forse sfugge. Applichiamo oggi il piano "Bankia"..in pieno QE.

Rating Italia: un gradino sopra la "SPAZZATURA". Investement grade maleodorante potremmo definirlo.

Luglio 2016: MpS chiede "aiuto". Il governo, guidato dagli autori dell'articolo sa di non poter fornire un ausilio diretto e chiede auto al fondo salvastati. Le agenzie di rating declassano di un gradino l'Italia (sono molto buono).

La BCE ci esclude dal Quantitative Easing (non può comprare spazzatura), il prezzo dei nostri titoli crolla(e il rendimento sale)

I fondi esteri che hanno in mano il ns. debito vendono massicciamente(non possono avere spazzatura in portafoglio). Il 38% circa è in mano "straniera".

Il prezzo scende, il rendimento sale.

Il 17% lo hanno i ns. fondi pensione, che vendono anche loro nonostante le rassicurazioni del governo...magari di nascosto, come i carbonari.

Il prezzo scende il rendimento sale.

Il 6% lo hanno le famiglie che, dopo il primo attimo di confusione, corrono a cercare un forcone in soffitta..la vicenda dei bond ellenici e' ancora vivida nella loro memoria.

Il prezzo scende il rendimento sale.

Altro taglio delle agenzie di rating, Draghi viene ricoverato alla neuro deliri, Berlusconi incide un disco rap dal titolo "Spread your legs" riferendosi al noto rapporto col sovrano teutonico e scala le classifiche mondiali, Monti viene richiamato dalla riserva ma rifiuta dichiarandosi obiettore di coscienza.

Pier Francesco Pingitore è il nuovo capo di governo, Pippo Franco nuovo ministro dell'Economia.

Il debito italiano supera il 250% del pil, lo spread con il bund vince l'attrazione gravitazionale e si perde nello spazio, li dove nessuno era mai giunto prima.

Il fondo salvastati concede la prima tranche per ricapitalizzare TUTTE le banche italiane, massacrate dal mark to market dei btp che hanno in pancia (il 25% del totale) e dai continui downgrades -

Noi paghiamo il 17% di quanto eroga il fondo salvastati.

Agosto 2016: buone vacanze :)

Luglio 2016: MpS chiede "aiuto". Il governo, guidato dal sig. Ernesto sa di non poter fornire un ausilio diretto , chiede auto a ALBA e seguendo il suggerimento nazionalizza le banche e per buon mercato anche le assicurazioni , l' ENI, l' ENEL , la luce il gas l' acqua e l'aria. Le agenzie di rating declassano di un Empire State Building l'Italia (sono buonissimo). La BCE ci esclude dal Quantitative Easing (non può comprare spazzatura), il prezzo dei nostri titoli crolla (e il rendimento sale) ma noi li freghiamo tutti uscendo dall' EURO e adottando il Bolivar. Intanto capo del governo diviene Bertinotti, ministro dell'economia Trotsky, viene introdotta la libreta. Per comprare un barile di petrolio vendiamo la torre di Pisa , che viene smontata mattone per mattone. I dirigenti di partito continuano a girare in Audi. Viene introdotta una tassa patrimoniale per tutti gli sporchi capitalisti che hanno un auto con più di tre cilindri : un miliardo (di Bolivar) a cilindro supplementare , più un rene a chi supera i sei. I dirigenti di partito continuano a girare in Audi (che ne ha otto , ma loro sono esentati). L'Italia diventa la nuova meta di vacanza degli Europei , come Cuba (in tutti i sensi ..).

Si', piu' o meno cosi'. 

Ma guarda te se occorre perder tempo con gente come questo Ernesto! 

Avevo messo questo commento l'altro giorno in margine ad un altro commento, commettendo un errore. Andava qui. 

Per capire che lei non sa di cosa parla m'e' bastata la prima riga dei supposti "fatti" 

"Aprile 2012 Il sistema bancario spagnolo mostra segni di vulnerabilità, connessi alla recessione in atto e alla crisi del mercato immobiliare. "

Il sistema bancario spagnolo i segni di vulberabilita' li mostrava (pubblicamente) dal 2008-09. Per chi stava in Banco de Espanya e vedeva i numeri della loro supervisione tutto era gia' chiaro da due anni. Abbiamo, con i colleghi spagnoli e da FEDEA, documentato tutto questo da allora. Dozzine di articoli (anche miei) sui  principali quotidiani, convegni, dozzine di  post su Nada Es Gratis, eccetera.

Simili osservazioni valgono per 2/3 dei "fatti" che elenca. Lasci stare, mi sta confermando d'essere uno che parla a vanvera sulla base di quello che (malamente) legge con ritardo su qualche giornale.

Non ho tempo da perdere, almeno io, con gente che parla perche' ha la bocca.  Saluti.