Titolo

La lezione spagnola che non piace agli italiani

1 commento (espandi tutti)

OK, ma

michele boldrin 5/8/2016 - 23:05

LR sembra fare due confusioni.

1) Gli stress test (non voglio dilungarmi, la questione e' tecnica) hanno poco a che fare con NPL e similia, sono test orientati a vedere come il pricing dei portfolios in essere reagiscono a movimenti di mercato, in particolare movimenti estremi di tassi d'interesse e liquidita'. Hanno a che fare, insomma, con il mark to market di securities che il mercato prezza. Gli NPL, come sappiamo, non sono prezzati dal mercato a meno che non siano cartolarizzati, quindi di fatto venduti e "fuori" dal portfolio delle banche che li hanno originariamente creati. Insomma, tra risultato degli stress test e risolvere il problema delle banche italiane zombies perche' hanno tonnellate di NPL in pancia da anni c'e' pochissima relazione. Ovviamente questo tutti media italiani (e non) non l'hanno spiegato e ci vorrebbe un gruppo dedicato per spiegarlo bene, richiede troppo tempo.

2) Concordo che il problema sia politico, assolutamente. Ma qui sta il problema: un obiettivo politico DEVE soddisfare i vincoli economici e questi vincoli non mi sembrano soddisfatti nel prendere tempo. Meglio: possiamo prenderlo, il tempo, tanto le banche in questione vengono di fatto tenute in vita finta via QE. Ma da circa 7 anni l'Italia ha un sistema creditizio castrato e questo sta ammazzando quel poco di economia italiana che potrebbe funzionare. Piu' passa il tempo piu' lo strangolamento diventa grave. Detto altrimenti: prendere tempo soddisfa l'obiettivo politico ignorando quello economico ed ignorando quello economico continua a strangolare l'economia reale.