Titolo

La lezione spagnola che non piace agli italiani

1 commento (espandi tutti)

size matter

dragonfly 8/8/2016 - 17:44

cedere crediti in sofferenza a piccole società, spesso collegate, a mio avviso è cosmesi di bilancio che non può migliorare l'efficienza complessiva del recupero, cioè il valore è sempre quello, anzi più basso.

per logica di risk pooling, che è  poi la logica delle  cartolarizzaioni, cedere in blocco "deve" rendere di più che smaltire quasi caso per caso. gli esempi non mancano, a partire dai fondi avvoltoio. questi comprano quello che nessuno toccherebbe con un bastone, non per loro superiori capacità divinatorie sulla sorte ultima di quel singolo rischio, ma perchè esso va ad aggiungersi ad altre schifezze, però assortite in modo diverso.

(se la nomea di "avvoltoio" non piace, basta usare la usuale ipocrisia della stampa italiana, che quando ne deve parlare bene , come nel caso del debito argentino, usa "vulture fund" che fa fico.)

il problema di fondo allora con gli NPL italiani è che si è tardato troppo, e questi allora sono diventati  singoli bocconi troppo grandi per il sistema finanziario domestico. Atlante, oltre ad aavere soci non proprio entusiasti, è strapaesano, proprio il minimo. ce ne vorrebbero altri due o  tre in concorrenza, più grandi e operanti su più mercati, in modo che siano disposti a offrire un prezzo maggiore.