Titolo

Lettera aperta di solidarietà ai deportati della Cattiva Scuola

2 commenti (espandi tutti)

io direi come lotta ad oltranza di rifiutare in blocco le nomine, anche quelle in sedi comode,per boicottare il perfido tiranno.

La strategia politica di riferimento dovrebbe essere quella di consegnare agli elettori una scarpa prima del voto e l'altra dopo il referendum, così siamo tranquilli.

sempre pronto a scendere in piazza, quando e dove credi opportuno. Sarebbe anche ora dotornare alle antiche contestazioni liberali!