Titolo

Lettera aperta di solidarietà ai deportati della Cattiva Scuola

1 commento (espandi tutti)

Sempre più chiaro che lei non sa di cosa parla. Aggressività? No, stanchezza profonda a sentire migliaia di persone che, come lei, mentre trascinano da decenni il paese alla rovina continuano arrogantemente a blaterare di cose che non conoscono. 

Aggressive, nei fatti, sono le persone come lei: avete distrutto un paese con le vostre ciance, i vostri comportamenti e la vostra sub-cultura funzionale solo al mantenimento dello status quo. E, contro ogni evidenza, continuate a berciare!

Vede, il problema non è che lei non sappia chi sono io, questo lei lo sa benissimo.

Ciò che invece lei NON sa, signor Rinaldi, è chi sia lei. Ovvero, non capisce la confusione ideologica che, sul tema, lei ha in testa. E, apparentemente, nemmeno comprende che alcuni "esperti" lavorano per il re di prussia ... https://en.wikipedia.org/wiki/Diane_Ravitch

Forse lei non lo sa ma le scuole pubbliche USA NON versano in ottime condizioni. Detto in soldoni, non fanno molto meglio delle nostre, in media, e le ragioni sono le stesse. Si  dà il caso che la signora Ravitch, da sempre, lavori per e sostenga il sindacato degli insegnanti. Il più potente degli USA dopo la AMA e, ad avviso di chiunque non lavori per le teachers unions, la causa principale per la misera condizione in cui versa la scuola pubblica americana.

E negli USA è impossibile tirare fuori la tiritera della mancanza di fondi e dei bassi stipendi, visti i salari!

Mi fermo, so già che non ne vale la pena.

Ripeto: lei sa perfettamente chi sono io, quello che non conosce è il tema su cui continua a scrivere assurdita'.