Titolo

Letture per il fine settimana 18-2-2017

2 commenti (espandi tutti)

Pare sensata. Tuttavia non mi pare che i trattati di Maastricht distinguano tra surplus verso paesi extra-UE e verso paesi UE. Se sbaglio correggetemi. Quindi o chi invoca sanzioni alla Germania non ha letto bene i trattati, o i trattati sono sbagliati, oppure esiste una ragione per ritenere dannoso, e di conseguenza sanzionare, un surplus che eccede la soglia, anche se verso USA e Cina. Io sono un progettista di caldaie: se questa ragione c'e', ditemi voi qual'e'.

google

dragonfly 21/2/2017 - 11:47

https://www.ceps.eu/system/files/PB%20No%20301%20DG%20and%20MB%20on%20EIP.pdf

qua ci sono parecchie spiegazioni (oltre a una previsione del tutto sbagliata, sennò sarebbero profeti)

il criterio del 6% è un parametro che, come gli altri, se superato, richiede di essere analizzato nei suoi effetti. ce ne sono 14 di questi parametri MIP e nel cruscotto dell'euro zona questo vale più o meno come il livello del liquido lavavetri, quando si ha il motore in fiamme,  per rimanere alla metafora di valerio.

a me sembra che la natura fondamentalmente causidica delle rimostranze di renzi ( chi era costui?) verso il surplus tedesco si veda anche da questa banalissima considerazione: il controllo del deficit  e  del debito pubblico (il motore in fiamme) sono di competenza e responsabilità esclusiva dell'azione dei governi, il surplus  molto ma molto meno; è infatti il risutato di fattori complessi su cui provvedimenti governativi incidono in modo indiretto e forse anche incerto. un  po' come il tasso di disoccupazione: anche questo è un parametro MIP, va osservato e si possono suggerire politiche ma è difficile sanzionarlo. le finanziarie che prevedono di spendere il recupero dell'evasione invece sì.