Titolo

Virgolette, citazioni e plagio: alcuni chiarimenti in merito al caso Madia

2 commenti (espandi tutti)

Probabilmente il miglior articolo uscito finora sulla questione. Lo condivido quasi completamente. La mia eccezione è dovuta al fatto che nel 2008 non era stata ancora introdotto il programma elettronico per individuare i plagi, e dunque credo che i relatori non avrebbero mai potuto individuarlo a meno che non conoscessero a menadito i lavori citati. Dubito che ciò avvenga sempre, nelle tesi di qualunque tipo. In questo senso sono parzialmente scusabili. 

Continuo a ritenere che la Madia dovrebbe dare il buon esempio e dimettersi.

Devo essermi spiegato male. Le scopiazzature sono il male minore, e i plagi non si scoprono via software. Il software aiuta, ma non basta né è necessario. Non sapere del coautoraggio, da parte de relatori, e' praticamente impossibile tranne che a persone completamente ignare di cosa stanno facendo i loro studenti. Perche' nessuno sinora, tranne Perotti con una frase davvero preoccupante, si e' premurato di spiegarci per bene questa storia. 

Sulle dimissioni non mi pronuncio in questa sede.