Titolo

Virgolette, citazioni e plagio: alcuni chiarimenti in merito al caso Madia

3 commenti (espandi tutti)

Non so se sia piu' grave cio' che la Madia ha fatto, cio' che i suoi supervisori le hanno lasciato fare, o cio' che  varii 'commentatori' (vedi Rondolino et al., 2017) stanno facendo adesso (minimizzare, ridicolizzare, confondere - in definitiva inscenare il solito pollaio).

Chiunque abbia minima dimestichezza con il mondo accademico sa come funzionano le cose, ma giusto per rinfrescarci la memoria vediamo come si esprimono Physical Review Letters, IEEE ed EAGE a proposito di 'plagio'.

Cosa si intende per 'plagio'? Quali sono le conseguenze del 'plagio'? 

Physical Review Letters:

Authors may not present data and other results obtained by others as if they were their own. Nor may authors incorporate without attribution text from another work (by themselves or others), even when summarizing past results or background material. If a direct quotation is appropriate, the quotation should be clearly indicated as such and the original source should be properly cited. Papers that have been found to be in violation of this rule will be rejected. In such cases, resubmission of the manuscript, even with the plagiarized text removed, is not ordinarily allowed. However, the Editors may allow exceptions to this policy if warranted by special circumstances.

IEEE:

Plagiarism information Section "8.2 Publication Guidelines" of the PSPB Operations Manual contains a major section entitled "Guidelines for Adjudicating Different Levels of Plagiarism." The purpose of this section is to define: Plagiarism Five levels or degrees of plagiarism Appropriate corrective actions that correspond to each level of misconduct IEEE defines plagiarism as the reuse of someone else's prior processes, results, or words without explicitly acknowledging the original author and source. It is important for all IEEE authors to recognize that plagiarism in any form, at any level, is unacceptable and is considered a serious breach of professional conduct, with potentially severe ethical and legal consequences.

EAGE:

EAGE Conferences invite the presentation of new and original material in a range of multi-disciplinary topics in Geoscience and Engineering. The EAGE takes plagiarism very seriously. Therefore, if an extended abstract or paper, after careful review, examination and consideration, is rejected on the basis of plagiarism, ALL authors of the abstract/paper will be denied the opportunity for further abstract submissions for the following three years. Note that this means that NO abstracts/papers from ANY of the authors (as author or co-author on subsequent papers) will be accepted for ANY EAGE event (Annual Meeting or Workshop) for a period of three years starting on the date of the event for which the paper was originally submitted.

Sic et simpliciter.

molto utili questi riferimenti. Mi chiedo se applicare criteri simili alle riviste di scienze sociali italiane ed ai dottorati italiani sempre in quelle discipline, economia ovviamente inclusa (escludendo i dottorandi seri, che studino in Italia o statisticamente di più all'estero) non sarebbe come cospargere di napalm il delta del Mekong. Solo i duri sopravviverebbero. Con la selezione ANVUR non ci siamo, visto che ad un collega di Economia politica di Siena hanno datto voto 0 ad un paper SOLO IN QUANTO pubblicato sulla autorevolissima rivista Sociometrics, che loro - i valutatori di Economia, management e statistica - non avevano in lista. Liste fatte apposta DA SEMPRE per scoraggiare il cross-disciplinary, la cross-fertilizzazione ai "confini" (che non esistono).

Baccini confonde (scientemente) due cose diverse.  Lui si lamenta che le due riviste su cui ha pubblicato non sono state inserite nella lista GEV ANVUR - e questo è un punto su cui si può discutere. Le due riviste si occupano di bibliometria soprattutto in ambito scientifico, non economico. E' vero che gli autori usano metodi statistici, ma allora il GEV avrebbe dovuto inserire anche molte riviste di medicina, epidemiologia etc. (un mio collega ha pubblicato sull' American Journal for epidemiology). E questo avrebbe avuto un effetto molto pesante sulle liste stesse perchè le riviste di medicina etc. hanno parametri bibliometrici molto maggiori di quelli delle riviste di economia. Tutte gli articoli su riviste non nella lista sono sottoposti a peer review e Baccini  ha  avuto 0.4 e 0.0 da giudizi di referees. Esseri umano in carne ed ossa.  Quindi o lui dimostra che i referees hanno dato voti bassi sono personalmente prevenuti (e nel caso da lui citato ha preso 0.1 da uno straniero) o non vedo di cosa si può lamentare.