Titolo

Perché credo che votare il meno peggio favorisca, nel 2018, il declino.

1 commento (espandi tutti)

è stata la scelta di Renzi perché riteneva di avere bisogno di un accentramento del potere politico, le riforme strutturali le avrebbe fatte dopo, forse. Ma l'ha sbagliata sul piano tecnico, su quello dell'immagine e su quello dei tempi; poi, nella sua presunzione, l'ha sottoposta ad un referendum che ormai avrebbe solo potuto perdere e che, infatti, ha perso nettamente. Poi ha peggiorato la sua immagine vantando un 40% di consensi che non erano al partito, ma al disegno di riforma e provenivano, credo, da settori della società che non avrebbero mai dato il voto al CSX ...nell'ultimo anno ha fatto quello che avrebbe dovuto tentare di fare sin dall'inizio, sbarazzarsi della tradizione PCI-DS-PDS per costruire un'offerta politica europeista e liberal-democratica, senza distribuire mance e mancette. Ma, evidentemente, non aveva la statura culturale ed umana per farlo.

  P.S. - Visti gli interventi successivi, preciso che avevo pubblicato una critica del testo di riforma proprio su questo sito e che al referendum votai NO .