Titolo

Il grafico della settimana, 28-06-17

1 commento (espandi tutti)

Secondo me no

Nasissimo 28/6/2017 - 12:07

Anche accettando l'equazione "M5S=populismo" che contiene un giudizio (se ne dovrebbe discutere, non solo perché non è neutra ma perché conduce ad accomunare il fenomeno a cose che gli sono opposte, come il fenomeno Trump per esempio, e quindi a non capirci nulla), e restando alle correlazioni per cercare di individuare "cosa muove gli elettori del movimento 5 stelle" con le tue parole, la correlazione che sbancherebbe sarebbe quella con l'incazzatura (ops: indignazione).
L'indignazione è una variabile difficile da misurare, ma forse si possono cercare indici indiretti. Potrai trovare una certa correlazione con il declassamento (la riduzione di reddito tra generazioni successive, più che il reddito assoluto) come qui ne trovi una piccola con l'aumento relativo di immigrati, più che col numero assoluto; ma saranno tutte correlazioni deboli e comunque spurie.

Cosa muove l'elettore del M5S è facile da capire: un quarto di secolo indecente di berlusconismo, culminato con il patto del nazareno voluto da Renzi, hanno portato una fetta consistente della popolazione a dire "mo' basta": fuori dai bal, e per sempre, questa classe politica squalificata e impresentabile, con tutto il suo codazzo; e quale che sia il prezzo da pagare lo pagheremo.
Qual'è il prezzo? Uscire dall'euro e fare default, tornare alla lira, o al sesterzio, ma pure al baratto, e finire a  raccogliere monnezza per le strade? Tutto qui?
Forse ci sarà la guerra civile?
PAZIENZA. Va bene lo stesso. Fori dai bal.

:-)