Titolo

Una riforma federale con autonomia tributaria

2 commenti (espandi tutti)

Non vorrei sembrare campanilistico, ma dividere la Lombardia in due (con capoluoghi regionali "lontani" come Torino e Venezia) non ha nessun effetto? Non è che la posizione geografica e la presenza di Milano determinano un effetto positivo sulla prima regione per residuo fiscale che rischia di andare perduto con danni per tutte le altre regioni?

Era solo per bilanciare le dimensioni delle due macroregioni settentrionali, ma come detto nell'articolo non e' importante. Si possono anche utilizzare le attuali venti regioni come unita' territoriali e le conclusioni dell'articolo non dovrebbero cambiare di molto.

Una discussione a parte potrebbe riguardare le dimensioni delle unita' territoriali. Per esempio, avere una autonomia tributaria sulle imposte dirette comune per comune forse e' troppo disaggregato.