Titolo

Prima gli italiani - Del mio razzismo.

4 commenti (espandi tutti)

Bè! 15.000 caratteri per descrivere la "tua" insofferenza ...
Perchè di quello si tratta, alfine, caro Boldrin.
Poi c'è chi può evitarne le cause - come te - altri che 'devono' subirle; a volte anche epidermicamente.
E - guarda caso il soccombente - tipicamente è allocato in quel segmento di QI che stà sotto il 100.
Annessi e connessi.
Quindi, non avendone neanche il tempo, non 'spende' 15.000 caratteri per spiegare la "sua" di insofferenza, ma ... corre dietro a chi 'sintetizzando' crede possa alleviargli cotal orticaria.
Ed oggi è 'il capitano'; domani forse un'altro, non ci è dato di sapere.
E' forse diverso da quei 15.000 caratteri tuoi ?
Che che la ns specie - vs le altre - sia debole e fallace non è certo una novità.
Ciò non di meno anche "l'insofferenza" è uno degli additivi che ci ha fatto prevalere sulle altre.
Così non fosse oggi, comanderebbero cani, gatti, pesci o chi più possa piacerti di un'altra razza.

au contraire

dragonfly 25/9/2018 - 15:19

Ciò non di meno anche "l'insofferenza" è uno degli additivi che ci ha fatto prevalere sulle altre. Così non fosse oggi, comanderebbero cani, gatti, pesci o chi più possa piacerti di un'altra razza.

roba da cadere dalla sedia. tutta la storia umana è il tentativo di uscire da pulsioni animali deleterie per la specie, per mezzo di tabù culturali. "l'insofferenza" ad esempio non permetterebbe certo l'esogamia, cioè il tassativo e generalizzato obbligo culturale ad accoppiarsi fuori dal proprio ristretto gruppetto di scimmie, che è stato uno dei fattori di progresso più potenti. idem per la limitazione dell'aggressività, per i comportamenti oblativi, per il prolungamento dell'accudimento genitoriale o neotenia etc.

ma da dove vieni, di che razza sei?

... da quale perturbazione biologica nociva vengono mantenuti in vita? Welfare state, suppongo. 

E poi non dovrei bannarli? Ma certo che li banno, come spargo roundup sulla gramigna.

In calce ai miei articoli non accetto contributi anonimi, se negativi o similia.

Volete provare a mettere in discussione quel che affermo? Bene, siccome io ci ho messo la faccia nell'affermarlo ce la mettete anche voi nel negarlo. A quel punto vediamo cosa dicono fatti e logica. 

In particolare: se scrivete stronzate da troglodita come quelle qui sopra aspettatevi sia di ricevere insulti come unica risposta sia, una volta certi che gli insulti sono arrivati a destinazione, di trovare il conto bloccato. Ad libitum. 

Ci sono tanti anonimi con cui non applico questa regola? Solo e soltanto quando contribuiscono fatti verificabili ed argomenti condivisibili. In quel caso è un problema loro se non vogliono ricevere credito per i loro contributi utili a capire il mondo. 

Il contributo negativo, se vuole essere preso in considerazione, deve venire da un autore che si sia reso perfettamente identificabile. No discuto le critiche degli anonimi, mai.

Se proprio avete bisogno di scrivere stronzate anonimamente, c'è sempre il sacro blog.