Titolo

Prima gli italiani - Del mio razzismo.

1 commento (espandi tutti)

Chiedo al professor Boldrin se l'Italia non si sia già avviluppata in una spirale (reversibile? non reversibile nel breve periodo?) di selezione avversa della qualità dell'immigrazione disponibile?

Data una 'offerta disponibile' di persone disposte o obbligate a migrare, mi pare che l'Italia stia attraendo per la maggior parte la seconda tipologia. 

Può benissimo essere un bias di osservatore, ma se fosse vero, credo sia complicato riuscire a integrare nella società questa quota trasformandola in 'virtuosa'

Circa il fatto che strutturalmente sia difficile attrarre immigrazione altamente qualificata in Italia potrebbe essere un altro mio bias percettivo, ma volevo capire se è una sensazione solo mia o se esiste il rischio di una dinamica a spirale 'simil-stagflazione' in cui il razzismo (unito alle condizioni strutturali che scoraggiano un migrante non forzato a venire in Italia) spiazza la grand parte di offerta di immigrazione virtuosa e il residuale di immigrazione forzosa accelera la convergenza verso il collasso cosmico.

grazie, saluti

Corrado Calderoni