Titolo

La bagarre rossobrunata sugli inceneritori

3 commenti (espandi tutti)

Buonasera,

mi permetto alcune precisazioni in riferimento all’impiego dei Combustibili Solidi Secondari nei cementifici, occupandomene in prima persona nella mia attività lavorativa.

Vado per punti:

1) i CSS, prima chiamati CDR (combustibili da rifiuti) esistono da molti anni. Ciò che è avvenuto nel 2013 è il varo di un DM ministeriale, il 22/2013 (“Decreto Clini”), che in attuazione della disciplina EU porta a poter classificare come End of Waste sei CSS che sottostanno a rigorosi limiti di caratterizzazione di prodotto, nonche di controlli dei lotti di produzione, prima del loro utilizzo, a beneficio e a tutela della salvaguardia ambientale 

2) i CSS sostituiscono parzialmente le calorie necessarie al processo produttivo tecnologico per la produzione di cemento, sostituendo di fatto fonti fossili e generando quindi un risparmio netto di emissioni rispetto all’incenerimwnro, in quanto se quei rifiuti fossero inceneriti, si avrebebro cque le emissioni dei cementifici che produrrebbero con fonti fossili.

3) i dati emissivi conseguenti all’impiego di css nei cementifici, secondo i nostri dati di anni di rilevi in continuo e in discontinuo, dicono che le emissioni sono invarianti, se non addiritttua leggermente migliorative per taluni inquinanti, quali NOx, SO2. I metalli non mutano. La CO2, che però è un gas clima alterante e non inquinant, si riduce grazie alla quota di biomassa contenuta nella frazione organica residua del rifiuto.

4) il rendimento energetico, parlando di energia termica, dell’impiego di css nei forni da cemento (che sono cosa ben diversa da delle caldaie!) è inoltre nettamente più alto che non per un termovalorizzatore

5) la combustione dei css nei forni da cemento non genera scorie o ceneri 

6) le due soluzioni termovalorizzatori/cementifici sono tra loro complementari ed integrabili e aiutano a chiudere il ciclo della raccolta differenziata, per quella quota parte di rifiuto altriem non recuperabile come materia.

Cordialmente

 

 

Questi cellulari stanno stravolgendo l'italiano :)

Si, avrei voluto scvrivere altro sul CSS ma il post era già troppo lungo. Grazie per il tuo intervento