Titolo

Cosa vogliono gli italiani all'estero?

1 commento (espandi tutti)

Ebbene si. C'e' chi ha "taxation without representation" (Washington, DC) e chi invece "representation without taxation." Grazie tante al repubblichino Tremaglia! Domanda: come e' attribuito il diritto di voto in altri Paesi che hanno generato rilevanti flussi migratori nell'ultimo secolo? Il Messico, che di solito non si distingue per lungimiranza, efficienza o equita', riconosce il diritto di voto solamente ai residenti all'estero che vivono per una buona parte dell'anno in patria, o che non si sono allontanati da piu' di qualche anno. A tutti gli altri: niet.